Sebastian Vettel (©Getty Images)

F1 | Vettel: “La Mercedes vola, ma la gara è diversa”

Convinto evidentemente di poter assaltare la pole position senza molta fatica, Sebastian Vettel si è presentato parecchio affranto al termine di una sessione di qualifica dell’Australia, che ancora una volta ha premiato la Mercedes non solo con Lewis Hamilton, ma pure con Valtteri Bottas, in piazza d’onore.

Monopolio della prima fila dello schieramento, insomma, per le auto coloro argento, più che mai frecce visti i sette decimi rifilati al tedesco. Un ritardo preoccupante che il driver di Heppenheim ha comunque cercato di minimizzare a fine giornata.

Sono sorpreso del divario che abbiamo accumulato dai diretti avversari e penso che lo siano tutti“, ha dichiarato. “Ieri abbiamo avuto delle difficoltà, oggi invece le sensazioni sono state migliori. Però dal punto di vista del distacco le cose sono rimaste pressoché le medesime. Abbiamo ancora del lavoro da fare per capire la monoposto. Credo che la SF90 sia più avanti di com’è sembrata in questo turno. Vedremo come andrà domani nel corso dei 58 giri“.

Secondo il #5, alla luce dello strapotere dimostrato sin da venerdì mattina, la gara sarà storia altrui.

La scuderia di Stoccarda è la chiara favorita. Dobbiamo convivere con questa situazione. Di solito in corsa riusciamo a recuperare. Da parte mia ci proverò“, ha concluso cercando di non partire  da sconfitto almeno a parole.

Leclerc deluso da sé stesso

Mentre Vettel è arrivato alla bandiera a scacchi al terzo posto, il giovane Charles, apparso nettamente più in palla del suo collega di box, si è dovuto accontentare del quinto posto a quasi un secondo da Ham.

Non sono stato bravo“, ha ammesso il monegasco. “Ho sbagliato in Q3, non sono stato all’altezza di quanto avevo fatto in Q1 e Q2. Il primo run dell’ultima manche era andato bene, diversamente nel secondo ho commesso un errore già alla prima curva e quindi il giro è stato veramente brutto. E’ un peccato perché a mio parere il potenziale per fare meglio c’era“.

E’ colpa mia perché penso che la top 3 fosse alla nostra portata“, ha chiosato il giovane talento.

Chiara Rainis