Jerez, incendio MotoE: il calendario subirà modifiche

All’alba del 14 marzo, un incendio nel nuovo padiglione E-paddock del Circuito di Jerez – Angel Nieto ha distrutto la maggior parte del materiale per la Coppa del mondo FIM Enel MotoE. Nessuno ha riportato ferite e il danno è stato puramente materiale. Questa è la preoccupazione principale per tutti coloro che sono coinvolti in quanto la sicurezza è la massima priorità in e fuori pista.

Come precedentemente affermato, è in corso un’indagine per determinare la causa esatta dell’incendio, i cui risultati verranno pubblicati non appena conclusa. La Coppa del Mondo FIM Enel MotoE è una competizione nata dall’innovazione, alimentata al 100% da energia rinnovabile. Questa ambizione di evolversi e sperimentare nuove tecnologie porta con sé un rischio associato. Tuttavia, è possibile confermare che al momento dell’incidente non c’erano moto in carica. Dorna Sports e tutti i partner si impegnano a riportare la FIM Enel MotoE World Cup in pista il prima possibile, con lavori già in corso per iniziare la ricostruzione e la sostituzione di materiali e motociclette perse nell’incendio.

Il campionato di MotoE correrà nel 2019, ma il calendario subirà delle modifiche che verranno annunciate nei prossimi giorni. Tuttavia, è possibile confermare che la Coppa del mondo FIM Enel MotoE non gareggerà il 5 maggio sul Circuito di Jerez – Angel Nieto come prestabilito. Per quanto concerne le cause dell’incendio, che ha portato alla distruzione delle 18 moto Energica Ego impegnate nel campionato, sembra esclusa l’origine dolosa