MotoGP da record, battuto un primato vecchio di 70 anni

Distacco record

MotoGP (Getty Images)

MotoGP da record, battuto un primato vecchio di 70 anni

L’opera della Dorna sembra ormai completa, mai infatti la MotoGP era stata così competitiva e compatta. Chi ha vissuto l’Era Rossi o quella Stoner o ancora quella del primo Marquez era abituato a distacchi abissali tra i primi e tutto il resto del gruppo. Ebbene in pochi anni tutto cancellato con un solo colpo di spugna.

Alcuni cambi nel regolamento e la centralina unica hanno avvicinato tutte le squadre. Ieri abbiamo assistito così ad una gara emozionante dove i primi due sono arrivati praticamente insieme sulla linea del traguardo. L’ultimo riscontro cronometrico parla addirittura di appena 23 millesimi a separare Dovizioso da Marquez.

Se sei interessato a tutti gli aggiornamenti sulla MotoGP CLICCA QUI

Record storico

Il distacco tra i primi due risulta essere l’ottavo più basso di tutti i tempi. A stupire però è il distacco che si presenta tra il primo e il 15°. Secondo quanto riportato da “Marca”, infatti, la top-15 con i suoi 15 secondi e 93 millesimi risulta essere la più compatta di questi ultimi 70 anni della classe regina del Motomondiale.

La top-10 invece è la seconda più compatta della storia dopo quella di Brno 2018. Un risultato davvero clamoroso che dà la giusta dimensione di come oggi la MotoGP sia davvero competitiva in tutti i suoi componenti. Nella gara di ieri nessun pilota è stato doppiato e l’ultimo classificato, Syahrin si è piazzato 20° a 43 secondi e 242 millesimi da Dovizioso, mentre il 19° Rabat è arrivato addirittura a 23 secondi e 39 millesimi dalla Ducati.

Antonio Russo