Sebastian Vettel: “Mercedes o Red Bull? Voglio vincere con la Ferrari”

Atto d'amore del tedesco per la Ferrari

0
371
Sebastian Vettel (Getty Images)

F1 | Sebastian Vettel: “Mercedes o Red Bull? Voglio vincere con la Ferrari”

Sebastian Vettel si appresta a vivere una delle stagioni più importanti della sua carriera. Il pilota tedesco dopo due annate passate a sfiorare il titolo con la Ferrari è chiamato a vincere. Non sarà di certo una sfida semplice, ma la Rossa quest’anno sembra avere le carte in regola per poter combattere per il mondiale.

Come riportato dai colleghi tedeschi di “Sport Bild”, Sebastian Vettel ha così parlato delle differenze tra Ferrari e Mercedes: “Negli ultimi anni siamo stati molto vicini alle Mercedes, ma ovviamente siamo arrivati secondi e si deve vivere con le critiche. Non ho mai pensato di gettare la spugna perché il mio sogno è vincere il mondiale con la Ferrari, mi motiva essere nel più importante team della F1“.

Se sei interessato a tutti gli aggiornamenti su Sebastian Vettel CLICCA QUI

Il tedesco sogna il titolo

Il tedesco ha poi proseguito: “Non ho negoziato il contratto di Wehrlein, ma quando è uscito fuori l’argomento ho fatto subito il suo nome perché so come lavora. A Mick Schumacher non do consigli su come guidare, ci sono delle cose come l’esperienza che non puoi trasmettere, lui avrà la sua esperienza, l’aspettativa su di lui è già molto grande di certo non ha bisogno che qualcuno glielo ricordi”.

Sebastian Vettel ha poi parlato ancora del giovane Mick: “Da un lato è un giovane pilota che si sta affermando, dall’altro il figlio di Michael. I vantaggi e gli svantaggi del nome che porta sono equilibrati. Certe volte è meglio essere il figlio di Michael altre volte no. In ogni caso sono davvero felice per lui e per Michael. Spero solo che gli diano il tempo di fare l’ultimo passo in pace. Lo farà secondo me, bisogna solo trattarlo con equilibrio”.

Sempre sull’argomento ha aggiunto: “Non mi vedo nel ruolo di insegnante. La differenza è che Michael era il mio grande modello e ancora oggi lo è. Mick ha la sua famiglia, non ha bisogno di altro. Lui però sa che può sempre venire da me se ha bisogno di domande. Io non ho intenzione di ritirarmi. Michael quando cominciò a vincere in Ferrari era più vecchio di me e Lewis ha 2 anni in più a me”.

Infine, alla domanda se un giorno potesse mai ritornare in Red Bull o guidare per Mercedes ha affermato: “Nessuno dei due, io sogno di vincere con la Ferrari. Se batto la Mercedes, batto anche Lewis. Conosciamo i nostri difetti e se li correggiamo possiamo fare bene. Sono di buon umore”.

Antonio Russo