rita dalla chiesa

Rita Dalla Chiesa svela i motivi della fine della sua amicizia con Albano Carrisi: “ecco perchè non para più con me da un anno”.

In una lunga intervista rilasciata ai microfoni di Mara Venier, nell’ultima puntata di Domenica In, Rita Dalla Chiesa che negli scorsi giorni ha subito un danno a causa del maltempo, si racconta a 360 gradi parlando del dolore per la morte di Fabrizio Frizzi e del genero Massimo Santoro, ma anche della fine, dopo tanti anni, della fine della sua amicizia con Albano Carrisi.

Rita Dalla Chiesa e la fine della sua amicizia con Albano: “ecco perchè non parla più con me”

Mara Venier, amica sia di Rita Dalla Chiesa che di Albano, comincia l’intervista all’ex conduttrice di Forum, chiedendo se abbia riallacciato i contatti con il cantante di Cellino. “Non lo sento da un anno” – racconta la Dalla Chiesa che poi continua – “Insieme a te, Mara, è stata la persona che più è stata vicina agli ultimi 30 anni”. L’ex moglie di Fabrizio Frizzi non nasconde la sua amarezza per aver perso un amico importante come Albano. “Non so cosa gli ho fatto. Probabilmente non mi parla più perché ho cercato di difendere Loredana. Ma era la sua compagna, mi è sembrato giusto difenderla, senza togliere nulla a Romina con cui ho sempre avuto un buon rapporto. Mi sono trovata nel bel mezzo del tornado che hanno scatenato”, aggiunge ancora.

Mara Venier, però, non è assolutamente disposta ad accettare che l’amicizia tra Rita e Albano finisca così e rivolge un appello ad Albano: “No, la vostra è vera amicizia. Per cui:, Alba’: telefona a Rita, e facciamo una pizza insieme quando sarai a Roma. So che lo farai”.

Rita Dalla Chiesa, poi, pur ammettendo di sentire la mancanza di Albano, ammette che il dolore per la morte di Fabrizio Frizzi e Massimo Santoro, la spingono a non pensare molto ai motivi della fine della sua amicizia con il cantante: “Al Bano mi manca, ma in un anno ho perso due persone importantissime della mia vita, Fabrizio e mio genero. Ho perso anche un mio amico, ma gli altri dolori hanno la priorità. Se non riesci a capire quanto soffro e a starmi vicino in un momento del genere, forse non era vera amicizia…”.