Si accorcia la lista dei super latitanti: ecco chi rimane – FOTO

2) GIOVANNI MOTISI- Cosa Nostra

GIovanni Motisi
GIovanni Motisi (foto dal web)

Giovanni Motisi, ricercato dal 1998 per omicidi, dal 2001 per associazione di tipo mafioso e dal 2002 per strage ed altro, condannato in via definitiva all’ergastolo. Nato nel 1959 Motisi, detto il “Pacchione” (il grasso), deve scontare la pena dell’ergastolo: è stato infatti condannato in via definitiva anche per l’omicidio del commissario Giuseppe Montana, ucciso il 28 luglio 1985. Motisi sarebbe stato, stando ad  alcune dichiarazione di pentiti, il braccio armato di Bernando Provenzano, nonché uno dei boss più influenti di Palermo.