Test F1 Barcellona 2: qualche problema per la Ferrari di Vettel

0
193
Ferrari (©F1 Twitter)

F1 | Test Barcellona 2: qualche problema per la Ferrari di Vettel

Il suo 1’16″221 del mattino è rimasto il miglior crono di giornata, ma Sebastian Vettel non ha chiuso il suo inverno come avrebbe voluto. Quando erano circa le 15.20 il tedesco, autore di 110 tornate, è rimasto fermo con la sua Ferrari in mezzo alla pista e a seguito di un guasto elettrico il team non è più riuscito a farlo rientrare in azione.

 

Chi invece di problemi non ne ha avuti è stato Lewis Hamilton. Il pilota Mercedes si è dedicato alle prove pit stop e dopo aver cominciato a girare con le C2, ha montato le C3, le C4 e la C5, con cui ha firmato l’1’16″224 da piazza d’onore.

Terza l’altra W10 di Valtteri Bottas con l’116″561 del mattino, poi la Renault di Nico Hulkenberg con un 1’16″843, attivo soprattutto con le medie. Quinto Daniil Kvyat su Toro Rosso con 131 giri completati e un crono di 1’16″898, a precedere un altrettanto volitivo e attivo Carlo Sainz con la McLaren e un crono di 1’16″913. Per lo spagnolo, stacanovista di giornata con 134 tornate, il lavoro si è focalizzato primariamente sulle C2.

Settimo Romain Grosjean con un 1’17″076, mentre l’altra Haas di Kevin Magnussen ha terminato decima con un 1’17″565. Il danese ha testato le coperture medie, ma pure le due versioni più soffici e nelle battute finali ha causata l’ultima bandiera rossa restando bloccato alla curva 4.

Ottavo Daniel Ricciardo su Renault con un 1’17″114, poi l’Alfa Romeo di Kimi Raikkonen, autore di 132 giri.

Undicesimo Max Verstappen con un 1’17″709. L’olandese della Red Bull di fatto non ha girato a causa di alcune noie al cambio che si erano palesate in mattinata.

— Red Bull Racing (@redbullracing) 1 marzo 2019

Dodicesimo con un 1’17″791 Sergio Perez. Il messicano della Racing Point è stato tra i primi ad entrare in pista nel pomeriggio e come Ham ha svolto delle simulazioni di cambio gomme.

In fondo al gruppo con un 1’18″993 segnato al mattino con le C5, Robert Kubica, impegnato in alcune verifiche aerodinamiche con il flo viz e attivo in particolare con “scarpe” C3.

Chiara Rainis