Ritrovato il bambino di tre anni rapito da una casa famiglia

0
190
Polizia
Polizia (foto dal web)

Il bambino di 3 anni rapito mercoledì sera da una casa famiglia di Palermo è stato ritrovato insieme alla madre nei pressi della stazione ferroviaria e pullman del capoluogo siciliano.

Nel quartiere di Palermo, Ballarò, un bambino è stato portato via da una casa famiglia da due uomini, i quali hanno minacciato il personale della struttura. I responsabili sono poi fuggiti e contemporaneamente si sono perse le tracce anche della madre 17enne del bambino di origini ivoriane che era ospite in centro convenzionato con il Comune. Sull’accaduto sono state avviate le indagini della Polizia di Stato che dopo poche ore è riuscita a rintracciare entrambi. I due sono stati ritrovati vicino alla stazione dei pullman del capoluogo siciliano probabilmente intenzionati a partire e far perdere le proprie tracce.

Indagano ancora gli agenti della Polizia per rintracciare i responsabili

Mercoledì sera intorno alle 20 due uomini sono riusciti ad entrare nella casa famiglia di Ballarò, quartiere di Palermo, e minacciando il personale in servizio nella struttura hanno portato via un bambino di tre anni di origini ivoriane. Il piccolo, secondo quanto scritto dalla redazione di Today, avrebbe seguito i due uomini di colore, forse connazionali o addirittura suoi parenti, senza piangere o urlare. In contemporanea si sono perse le tracce anche della madre del bambino, una 17enne che alloggiava in un centro convenzionato con il comune del capoluogo siciliano. A meno di 24 ore dal rapimento del piccolo e la scomparsa della madre la squadra Mobile della Polizia che ha setacciato la zona è riuscita a rintracciarli nei pressi della stazione ferroviaria e quella dei pullman dove probabilmente si era recata per lasciare la città e svanire nel nulla. La donna insieme al piccolo è stata accompagnata ed interrogata presso gli uffici della squadra Mobile. Sull’accaduto indaga ancora la Polizia per rintracciare i due uomini che hanno rapito il bambino dalla struttura e secondo la redazione di Today, le piste seguite dagli inquirenti relativamente al fatto che il bambino si sia allontanato con i due uomini senza piangere sarebbero due: la prima è che il piccolo, dati i suoi soli tre anni d’età, non si sia reso conto di ciò che stava accadendo; la seconda è che conoscesse i due uomini, forse perché suoi parenti. Inoltre è da chiarire la circostanza per cui la donna fosse ospite in un centro diverso da quello dove si trovava il figlio di tre anni.

Leggi anche —>