MotoGP, Commission GP introduce il ‘Long Lap Penalty’

Circuito di Losail
Getty Images

MotoGP, Commission GP introduce il ‘Long Lap Penalty’

La Commission Grand Prix, composta dai signori Carmelo Ezpeleta (Dorna, presidente), Paul Duparc (FIM), Herve Poncharal (IRTA) e Takanao Tsubouchi (MSMA), in una riunione elettronica tenutasi il 1° marzo 2019, ha deciso di introdurre il ‘Long Lap Penalty’ sperimentato durante i test in Qatar. Per il momento verrà imposta solo in caso di multipli ‘tagli di pista’.

Per ottenere una sanzione più equa e verificabile, la Commissione del Grand Prix, dopo aver consultato la Commissione per la sicurezza, ha accettato di introdurre una nuova “penalità sul giro lungo”. In ogni circuito un percorso sarà definito e segnato in un punto sicuro adiacente alla pista, (di solito un’area di deflusso di asfalto al di fuori di una curva), che è alcuni secondi più lento della normale linea di regata. Il pilota penalizzato deve attraversare l’area definita entro 3 giri dalla notifica, subendo quindi una penalità equivalente a diversi secondi (in genere 2 o più secondi) in quel giro.

Questa penalità sarà aggiunta all’elenco delle sanzioni disponibili per i Commissari MotoGP della FIM e, sebbene sia principalmente inteso per le violazioni dei limiti di tracciato, può essere utilizzato in qualsiasi circostanza ritenuta appropriata dai Commissari. La penalizzazione di cambio di posizione è sempre disponibile per la disposizione dei commissari.