Matteo Salvini: “Voglio riaprire le case chiuse”

0
69
Matteo Salvini (foto dal web)

Ero e continuo a essere favorevole alla riapertura delle case chiuse. Non c’è nel contratto di governo, perché i 5S non la pensano così, però io continuo a ritenere che togliere alle mafie, alle strade e al degrado questo business, anche dal punto di vista sanitario”, sia la strada giusta e “che il modello austriaco sia quello più efficiente”.

Con queste parole il vice premier Matteo Salvini riapre l’argomento delle case chiuse, tanto caro a lui ma “scomodo” per i suoi alleati di governo del Movimento 5 Stelle che ha subito ribadito che “il provvedimento non rientra nel contratto di governo“.

D’altra parte però, il segretario di Finanze e Tesoro, nonché senatore di Fratelli d’Italia, Andrea de Bertoldi, punta molto sulla proposta lanciata da Salvini e rilancia: “Matteo Salvini dice di voler reintrodurre le case chiuse per togliere ‘alle mafie, alle strade e al degrado questo business’. Ma, dall’altro, è costretto ad ammettere la contrarietà del M5S, che su questo tema non è assolutamente d’accordo. Ne saranno felici le prostitute, che in questo modo potranno ricevere il reddito di cittadinanza, visto che tra i beneficiari molti saranno quelli che guadagnano in nero e tra questi, oltre a malviventi, nomadi e delinquenti ci saranno proprio le prostitute“.