Jean Todt: “Michael Schumacher? C’è speranza che migliori”

Il presidente della FIA parla di Schumi

Michael Schumacher e Jean Todt (Getty Images)

F1 | Jean Todt: “Michael Schumacher? C’è speranza che migliori”

Michael Schumacher e Jean Todt hanno costruito insieme la storia della F1 e soprattutto quella recente della Ferrari. Entrambi hanno reso la Rossa la scuderia più vincente di tutti i tempi riuscendo a portare a casa 6 titoli costruttori consecutivi e 5 piloti. Purtroppo l’indicente occorso al tedesco ormai diversi anni fa lo ha allontanato dalla pista e dai riflettori.

Oggi, a distanza di così tanti anni da quel maledetto incidente, Jean Todt, ai francesi dell’Equipe ha così dichiarato: “La sua famiglia e i medici si prendono cura di lui. Per quanto mi riguarda sono molto vicino a Michael e alla sua famiglia, forse anche più di quanto lo sarei stato se non ci fosse stato l’incidente. La speranza che possa migliorare c’è sempre”.

Se sei interessato a tutti gli aggiornamenti su Michael Schumacher CLICCA QUI

Il mondiale in Suzuka il ricordo più intenso

Il francese ha poi proseguito: “Abbiamo condiviso momenti intensi, nella gioia e nel dolore. Sto parlando del dolore sportivo che è stato più forte rispetto quello fisico. Quello in gara è successo solo una volta nel 1999 quando si è rotto una gamba. Mi fu rimproverato che l’avevo accompagno in ospedale, ma mi è sembrato essenziale assicurarmi che tutto andasse bene per lui. Entrambi abbiamo vissuto molte emozioni”.

Infine Todt ha così concluso sempre parlando di Michael Schumacher: “Ho troppi ricordi, buoni e cattivi. Sulla mia parete nel mio ufficio ho solo una foto dei miei anni in Ferrari ed è quella di Suzuka quando abbiamo vinto il primo mondiale con Michael perché era il nostro obiettivo da sempre”.

Antonio Russo