Recensione V-Rally 4: un ritorno in affanno 17 anni dopo

Un buon titolo che poteva fare molto di più

0
77
V-Rally 4 (YouTube)

WRC | Recensione V-Rally 4: un ritorno in affanno 17 anni dopo

V-Rally 4 riprende la scia del 3° capitolo prodotto da Atari nel lontano ormai 2002 quando la piattaforma di riferimento era la PlayStation 2 e non riesce ad effettuare quello scatto in avanti che ci si attendeva da un gioco che ha avuto una gestazione di ben 17 anni. Questo titolo si va, infatti, ad incastonare in un panorama ben diverso rispetto a 17 anni fa.

Le modalità di gioco proposte da V-Rally 4 sanno tanto di già visto e se l’obiettivo era quello di mettersi alla pari della serie WRC possiamo dire che è stato fallito. Naturalmente non è tutto da buttare. V-Rally 4, infatti, appassionerà sicuramente gli amanti della simulazione di guida.

Se sei interessato a tutti gli aggiornamenti sul WRC CLICCA QUI

Vorrei, ma non posso

I tracciati sono ottimamente realizzati e c’è un buon livello di difficoltà. Ottimo anche il comparto audio. L’impressione è che siamo di fronte ad un gioco cantiere che potrebbe sbocciare in futuro in qualcosa di interessante, sperando che questa volta non si dovrà attendere 17 anni per un nuovo capitolo della serie.

Bella anche la personalizzazione delle vetture presenti. Tecnicamente non è eccellente, ma molto solido. Da rivedere le collisioni e il menù sembra eccessivamente dispersivo. V-Rally 4 appare come la sagra del “vorrei, ma non posso”. Un gioco che per noi si porta a casa un buon 6,5, ma che poteva ambire a voti ben più alti.

Antonio Russo