Johann Zarco
Getty Images

MotoGP, Johann Zarco lancia SOS: “Sono lento in curva”

Mentre Pol Espargaro ha brillato nel test del Qatar con la top 10, Johann Zarco ha ancora problemi con la KTM, che causa non pochi problemi al francese ed ha difficoltà a tenere il passo del collega di box. L’ex pilota Yamaha ha ancora problemi a portare la RC16 al limite. “Nella performance ero troppo lento, almeno l’ultimo giorno. Ma non sono così male sulla costanza. Vedrò dove sono nel weekend di gara. Sono molto impressionato dalle prestazioni di Pol e sono felice per lui”.

Lunedì Espargaro ha stabilito il suo miglior tempo personale di 1:54.770. Zarco non è diventato più veloce l’ultimo giorno e domenica ha avuto il suo miglior giro personale in 1’55″716, quindi un secondo più lento dello spagnolo. L’ultimo giorno il pilota francese si è schiantato con la gomma media e quindi non ha potuto migliorare il suo tempo. “Dopo la caduta, è stato più difficile lavorare correttamente e fare il passo successivo”, ha ammesso Johann Zarco.

La casa di Mattighofen al lavoro sul turning

In quale area Zarco ha più problemi? “Direi che ho delle difficoltà nella curva. Quando ho iniziato a lavorare su questa moto, l’entrata in curva era difficile. Ora ho il controllo della moto in questo settore, ma perdo troppo tempo nell’angolo. Non ho velocità in curva. Penso che sia la mia più grande debolezza. Finora, nessuna soluzione è stata trovata”.

Per tutte le news su KTM LEGGI QUI

I tecnici KTM stanno lavorando duramente per far sì che Zarco si senta meglio con la RC16. Oltre al veterano della KTM Espargaro, che conosce bene la moto  dopo gli ultimi due anni, anche gli altri nuovi piloti KTM nel team Tech 3 hanno difficoltà. Miguel Oliveira è arrivato 20° in classifica generale dietro a Zarco nel risultato complessivo, Hafizh Syahrin era solo all’ultimo posto. “Tuttavia, abbiamo raccolto più informazioni ed esperienza per capire meglio le cose”, ha spiegato l’ex Tech3. “Potremmo raggiungere un limite, quindi dobbiamo continuare a lavorare e cambiare le cose per trovare un altro limite”. Il lavoro continua l’8 marzo, quando inizia il weekend del Gran Premio in Qatar. “Johann ora comprende ciò che preparerà per il weekend di gara”, afferma il team manager Mike Leitner. Dodici mesi fa, Zarco era in pole position con la Yamaha satellite ed un tempo sul giro di 1’53″680.