(foto dal web)

Alcuni uomini, con il volto coperto, hanno assaltato una cisterna che trasportava latte, preso a fuoco il mezzo e legato l’autista ad un albero.

E’ successo in provincia di Sassari, proprio nel giorno in cui è previsto un incontro tra pastori e trasformatori riguardo al prezzo del latte.

Matteo Salvini si è espresso così a riguardo: “Questi delinquenti non hanno niente a che fare con i pastori, con la loro fatica, la loro protesta e le loro ragioni. Questi sono solo dei criminali. E come tali saranno trattati“.

Anche Battista Cualbu, presidente di Coldiretti Sardegna, ha condannato il gesto: “Noi tutti siamo impegnati a trovare una soluzione per tutto il settore e questo è il momento di abbassare i toni . L’assalto alle cisterne è un atto inqualificabile. Non sono sicuro neanche che gli autori di questi assalti siano pastori”.

Domenica scorsa era avvenuto il primo di questi assalti, in provincia di Nuoro, quando due uomini armati, sempre a volto coperto, hanno fermato una cisterna diretta al caseificio Pinna di Thiesi, versando poi a terra tutto il latte.