Francesco Bagnaia
Francesco Bagnaia (Getty Images)

MotoGP, Pecco Bagnaia: “Tornerò in Qatar con grandi motivazioni”

Francesco Bagnaia e il compagno di box Jack Miller tornano dal Qatar con sensazioni positive, a circa dieci giorni dall’avvio del campionato del mondo di MotoGP. Sul circuito del Losail Jack e Pecco hanno lavorato intensamente sul passo gara ed i risultati sono stati molto interessanti.

Jack ha girato con costanza in 1:55 nel day-3, chiudendo una eccellente long run di 14 giri. Anche Pecco ha svolto a fine giornata una positiva simulazione gara che da grande fiducia in vista dell’esordio in MotoGP del Campione del Mondo in carica di Moto2. Nella classifica finale del terzo giorno Miller ha chiuso in Top 10 (P10 a 6 decimi dal leader) mentre Bagnaia è finito 13° a due decimi dal compagno di squadra.

“Tutto sommato sono contento. Credo che giorno dopo giorno abbiamo migliorato in molte aree – ha detto Francesco Bagnaia -. Abbiamo fatto un solo time attack ma il tempo non era un obiettivo. La cosa importante era prendere fiducia sul passo gara e abbiamo fatto una bella long run. Tornerò in Qatar tra 10 giorni con grandi motivazioni”.

Grandi passi avanti si erano già visti nella seconda giornata di test in Qatar, con Pecco che ha lavorato tanto sul setting della sua Desmosedici GP18: “Siamo riusciti a prendere una strada che ci ha portato ad essere più veloci. Alla fine sono andato in pista per fare un long run e nei primi sei giri le sensazioni erano buone”.

Grande soddisfazione anche per l’australiano Miller che, a partire da questa stagione, avrà a disposizione una GP19 al pari di Petrucci e Dovizioso. “Sono soddisfatto per questi tre giorni di test. Abbiamo fatto un buon lavoro ed il passo gara è stato incisivo. A fine giornata abbiamo provato un giro veloce con un buon tempo anche se le condizioni non erano le migliori. Ci sono ancora dei dettagli che dobbiamo migliorare ma la strada è quella giusta”.