Valentino Rossi: “Quando sei così dietro è sempre preoccupante”

0
317
Valentino Rossi (Getty Images)

MotoGP | Valentino Rossi: “Quando sei così dietro è sempre preoccupante”

Valentino Rossi dopo un biennio difficile in Yamaha dovuto ad una profonda crisi tecnica del team di Iwata è partito in questa stagione con grandi speranze di rivalsa. Il Dottore non vince dalla gara di Assen del 2017 e spera finalmente in questa stagione di riuscire a ritrovare il successo.

Purtroppo per lui però la M1 2019 sembra ancora lontana da quella che dovrebbe essere la sua moto ideale. In particolar modo questa Yamaha sembra soffrire ancora in accelerazione rispetto a Ducati e Honda. Per fortuna del 46 però la squadra giapponese ha ancora qualche giorno per sistemare i problemi.

Se sei interessato a tutti gli aggiornamenti su Valentino Rossi CLICCA QUI

Tante prove, ma ci sono ancora problemi

Come riportato da “Sky Sport” alla fine di questa seconda giornata di test Valentino Rossi ha così commentato: “Abbiamo provato un po’ di altro materiale per vedere se riuscivamo a migliorare, ma non ce l’abbiamo fatta. Certe cose le avevamo già provate a Sepang, delle altre cose lì erano andate bene e qui abbiamo fatto un po’ più di fatica, però sono abbastanza indietro. Quando sei abbastanza indietro è sempre preoccupante”.

Il Dottore ha poi proseguito: “Abbiamo provato diversi setting, un po’ di bilanciamento dei pesi. Un po’ di cose diverse soprattutto per il grip dietro che soffro sempre un po’. Però non abbiamo trovato niente. Abbiamo provato un po’ tutto insieme, delle cose di telaio, di setting, di elettronica. Sempre per cercare di migliorare l’accelerazione fuori dalla curva, ma poi la moto scivola tanto. Di passo ci manca qualche decimo rispetto a quei 4-5 che girano più forte”.

Antonio Russo