Milano Spara. No, non è un film anni 70, ma la realtà di oggi. E’ stata una brutta Giornata di sangue oggi nel Milanese.

Sono state uccise due persone  nel giro in una decina di ore, a colpi di pistola. La prima vittima Il primo in un cantiere a Basiglio, vicino a Milano 3 alla mattina presto, il secondo per strada a Rozzano, nella zona sud della città meneghina nel tardo pomeriggio.

Pare che i due feroci delitti non siano  collegati, anche se entrambi sono apparsi come delle esecuzioni, degli agguati in piena regola. Chi ha compiuto questo massacro voleva colpire delle persone ben precise.

A Rozzano è stato ucciso un uomo di 63 anni poco prima delle 18 in viale Lazio a Rozzano, comune dell’hinterland meridionale milanese noto già in passato per fatti di cronaca nera.

Cinque colpi di pistola hanno raggiunto la vittima mentre si trovava in strada vicino al centro commerciale Il Gigante.
L’assassinio è accaduti verso le 18. La vittima è stata uccisa nel parchetto a fianco di un supermercato della catena Il Gigante: sarebbe stato raggiunto da cinque colpi di arma da fuoco sparati da sconosciuti. Gli inquirenti, stanno verificando se vi sono videocamere di sorveglianze nella zona, cosa possibile vista la vicinanza del supermercato, e stanno cercando di ricostruire la dinamica dell’accaduto e se vi sono testimoni.