Robert Kubica: “Williams in crisi? Non mi preoccupo”

0
151
Robert Kubica (©Getty Images)

F1 | Robert Kubica: “Williams in crisi? Non mi preoccupo”

A Barcellona si è presentata mercoledì mattina per scendere in pista al pomeriggio con due giorni e mezzo di ritardo sulla concorrenza, nonché piena di dubbi su quale sarà il suo futuro sportivo e non solo. Ma mentre il licenziato Sergey Sirotkin se la sta godendo andando in giro a dichiarare che, al simulatore, la nuova Williams va 2″ più lenta di quella del 2018, chi è arrivato al suo posto, ovvero Robert Kubica, fa professione di fede e di forza.

Non mi sento preoccupato“, le parole del polacco che tuttavia nell’ultima giornata è stato l’unico a non scendere sotto l’1’21”. “Certo, avessimo avuto più tempo a disposizione avremmo potuto imparare di più della macchina, ma siamo in ritardo e ora speriamo che ciò non comprometta la prima gara“.

Nonostante il gap importante dal gruppo il driver di Cracovia ha manifestato una certa tranquillità. “Considerato che abbiamo un deficit di 8″, non sarà difficile trovarne almeno 4. In alcune aree siamo già riusciti a fare dei progressi e per l’avvio di campionato dovremmo farne di più grandi rispetto ai nostri avversari“.

Il 34enne ha quindi avuto un pensiero di apprezzamento per il team di base a Grove che, nonostante le incredibili difficoltà vissute dalla squadra, è riuscito a mettere assieme la monoposto per partecipare almeno ad un frammento dell’inizio d’inverno dell F1.

I ragazzi hanno fatto davvero un buon lavoro per costruire la vettura cinque volte più veloce del normale, ma la preparazione richiede comunque del tempo. Insomma, non è che gli altri erano presenti dal giorno 1 per divertimento. In ogni caso la situazione è questa. Tutti stanno cercano di fare il loro e pure io ho il mio compito, che sto cercando di svolgere al meglio possibile“, ha infine chiosato il vincitore del GP del Canada 2008, rientrato nel Circus dopo un’assenza partita nel 2011.

Chiara Rainis