Mahmood si confessa: “La colpa è della vecchia generazione”

0
295
Mahmood (foto dal web)

Il vincitore dell’ultimo Festival di Sanremo, Mahmood, ha rilasciato un’intervista allo scrittore italiano Antonio Dikele Distefano per la rivista digitale di musica Esse Magazine, parlando anche delle sue origini.

Il cantante Mahmood si è preso la scena, trionfando all’ultimo Festival di Sanremo con il brano Soldi che oramai da settimane viene trasmesso costantemente in radio e su Youtube ha già raccolto quasi 29 milioni di visualizzazioni. Il cantante milanese, di origini per metà sarde e per metà egiziane, è stato anche al centro di una polemica dopo la vittoria sul palco dell’Ariston arrivata grazie al voto della giuria che ha ribaltato quello dei telespettatori. Mahmood è stato intervistato dallo scrittore italiano Antonio Dikele Distefano per Esse Magazine, parlando di numerosi argomenti, tra cui anche quello legato alle sue origini.

Mahmood: “Deve cambiare un meccanismo che non viene dalla nostra generazione

Il vincitore dell’ultimo Festival della canzone italiana, Mahmood, pseudonimo di Alessandro Mahmoud, ha rilasciato un’intervista allo scrittore italiano di origini angolane, Antonio Dikele Distefano per la rivista digitale di musica Esse Magazine. Mahmood ha toccato numerosi argomenti nel corso dell’intervista, soffermandosi anche sul tema riguardante le sue origini, il quale è stato al centro di una polemica dopo la sua vittoria al  Festival di Sanremo. Allo scrittore Distefano, il cantante nato a Milano da madre sarda e padre egiziano ha affermato: “Quanto è difficile spiegare a questo paese che sei italiano? Più di quello che pensavo: ragazzi, sono nato al Mangiagalli di Milano. Non è che noi dobbiamo spiegare che siamo italiani, è che deve cambiare un pensiero, un meccanismo, che non viene dalla nostra generazione cresciuta in un ambiente misto, ma da una generazione vecchia“. Distefano poi chiede a Mahmood del suo successo e di come lo affronterà: “Tante etichette potevano già chiamarmi da prima come ‘il ragazzo che aveva partecipato ad XFactor ma non era passato’ o come ‘il ragazzo che aveva fatto Sanremo nel 2012 ma non aveva vinto’. Io ci sono già passato, non mi è mai importato penso solo a scrivere e spero di non farmi venire ansie adesso“. Infine Mahmood alla domanda del giornalista: “Cosa comprerai quando arriveranno i soldi?” ha risposto: “Un piccolo appartamentino, anche un monolocale, ho sempre chiesto sostegno a mia madre e adesso vorrei darle quella certezza di vedermi economicamente indipendente“. “La mia famiglia come ha preso la vittoria al Festival? Sono tutti felicissimi –conclude Mahmood- siamo tanti in famiglia e tutti vogliono congratularsi, io voglio bene a tutta la mia famiglia e purtroppo adesso non c’è tempo di stare molto insieme dato che ogni giorno ho un impegno, facendo fatica a ritagliarmi degli intervalli di pausa“.