Maxi Lopez
Maxi Lopez (Getty Images)

Anche l’ex marito di Wanda Nara Maxi Lopez ha parlato del caso Icardi nel corso di un’intervista rilasciata alla Radio argentina Radio La 990.

Il caso Mauro Icardi ormai da giorni riempie le pagine dei giornali con il giocatore dell’Inter che dopo aver perso la fascia di capitano non sta trovando il campo a causa di un sospetto infortunio che la società ha voluto far esaminare al meglio. A tutto questo fa da cornice il rinnovo del contratto dell’attaccante di cui si parla da mesi che ancora non è stato formalizzato e che ha creato uno scambio acceso di battute tra l’agente e moglie di Icardi Wanda Nara e la dirigenza del club milanese. A parlare della situazione ieri è stato anche l’ex marito di Wanda Nara, il centravanti ora in forza alla squadra brasiliana Vasco da Gama. Maxi Lopez.

Maxi Lopez: “Wanda mio agente? Me lo propose, ma io ho detto no”

Il centravanti del Vasco da Gama Maxi Lopez è intervenuto sul caso Mauro Icardi che da giorni sta tenendo banco. Il giocatore argentino, ex marito di Wanda Nara, ora moglie e procuratrice di Icardi ha rilasciato un’intervista alla radio argentina Radio La 990 affermando: “Wanda ha un modo di fare esageratamente ciarliero per l’Italia, i dirigenti italiani sono molto più duri di quelli argentini, l’Italia è tutta un’altra cosa. Credo che quello che sta succedendo è che i dirigenti dell’Inter si siano stufati di lei e di questo modo di fare, in più il rendimento di Icardi non è lo stesso del passato e quindi si è creata questa situazione. I procuratori bravi fanno la differenza perché sanno leggere questi momenti, sanno capire quando pressare, quando parlare, quando no. Io credo che un giocatore di un certo livello debba essere rappresentato da una persona di un certo livello“. In seguito Maxi Lopez nel corso della sua intervista alla radio argentina ha ammesso: “Mauro ha lo stesso atteggiamento di Wanda, anzi a volte peggiore. Io gli avevo detto che avrebbe capito certe dinamiche una volta diventato padre ma non è stato così. Per esempio ieri era il compleanno di mio figlio e mi hanno attaccato il telefono, che rapporto puoi avere con gente così?“. Infine alla domanda del giornalista Fernando Niembro se Wanda potesse diventare anche la sua agente l’ex attaccante di Milan e Torino tra le tante ha spiegato: “Mi propose di diventare mia agente, ma no, non ho mai avuto Wanda come agente. Ci sono donne molto capaci per questo lavoro, ma io volevo preservare la mia famiglia, volevo armonia e volevo separare i due ambiti. Io ho sempre scelto il profilo basso in queste vicende per i miei figli, il mio obiettivo è sempre stato che i miei figli non potessero rimproverarmi nulla una volta cresciuti. E per questo ho preferito stare zitto. A volte reagisco ma il mio obiettivo è sempre stato proteggere i miei figli, io replico quando mi attaccano. Come è successo con una signora in Italia, che credo sia amica sua, che mi ha attaccato per tutta la settimana e io nemmeno la conosco (probabilmente si riferisce alla giornalista Selvaggia Lucarelli ndr). Ora non sto vedendo i miei figli, a volte non mi ci fanno parlare neanche al telefono. L’ultima volta che li ho visti è stato a dicembre, a gennaio li ho visti qualche ora chiedendo un permesso speciale al Vasco“.

Il riferimento alla giornalista italiana arriva dopo un post pubblicato dalla stessa Lucarelli sul proprio profilo Facebook un post in cui era presente un link di un suo articolo sull’ex modella argentina accompagnato dal seguente messaggio: “‘Chi vuoi che ti si prenda, con tre figli’, le disse nel 2013 Maxi Lopez, quando divorziarono. Non avrebbe mai potuto immaginare, il bifolco, che Wanda si sarebbe presa tutto. Perché forse qualcuno può togliere la fascia a Icardi, ma a Wanda Nara, la fascia da capitano, non la leva nessuno“. A questo post il calciatore argentino Maxi Lopez aveva risposto sempre attraverso i social scrivendo su Twitter: “Quante cavolate di questa presunta signora… quando cercano di spostare i loro problemi iniziano a parlare senza senso per cercare di spostare un problema che prima o poi arrivava. Dios las hace y ellas se juntan. Ho tante cose di raccontare di queste 2 nella #milanobynight“. La risposta della Lucarelli al post del giocatore argentino non si è fatta attendere e con un nuovo post di Facebook ha commentato: “Vorrei conoscere qualcosa in più delle mie famose notti nella movida milanese, ma temo lui non ne sappia molto, visto che a Milano il ragazzo ha giocato (poco e male) 5 mesi.  Mi sento già dentro Il Segreto, comunque“.

Leggi anche —> Caso Icardi, “Wanda Nara esca fuori dallo spogliatoio”

Vorrei conoscere qualcosa in più delle mie famose notti nella movida milanese, ma temo lui non ne sappia molto, visto…

Pubblicato da Selvaggia Lucarelli su Mercoledì 20 febbraio 2019