(©Nico Hulkenberg Twitter)

F1 | Test Barcellona 1, Hulkenberg porta la Renault al comando

Con uno slancio verso fine sessione Nico Hulkenberg ha scalzato il giovane Albon dal vertice della classifica e con il crono di 1’17″393 si è aggiudicato l’ultimo pomeriggio dei primi test pre-stagione della F1 al Montmelo. Per il pilota Renault però non è filato tutto liscio visto che pochi istanti dopo aver firmato il tempo ha fatto sventolare la bandiera rossa per un problema tecnico.

Alle spalle del tedesco è rimasto dunque Alex Albon su Toro Rosso con un 1’17″637, autore di un errore alla curva 8 che ha leggermente ammaccato la sua STR14. In ogni caso l’inglese è stato molto attivo in pista avendo percorso ben  136 giri.

Terzo posto per Daniel Ricciardo con un 1’17″785, impegnato al mattino, poi Valtteri Bottas, che ha preso in consegna la W10 dalle mani di Lewis Hamilton, presente nella sessione mattutina. Il finnico della Mercedes ha coperto 57 tornate e ha fermato il cronometro sull’1’17″857, poco meglio del collega di box, fermo sull’1’17″977 e con 58 giri all’attivo.

Sesto con 138 tornate e un 1’18″046 il pilota Ferrari Charles Leclerc, entrato in pista quasi un’ora e mezza dopo l’avvio del turno. Settimo Lando Norris su McLaren con un 1’18″431 e 132 giri. Il britannico si è anche dedicato alla simulazione di pit stop nel corso del pomeriggio.

Dietro di lui l’italiano Antonio Giovinazzi. Non fosse per la bandiera rossa sventolata all’imbrunire per un problema accusato in uscita di pt lane, il pugliese dell’Alfa Romeo è stato protagonista di un ottimo inizio. Con 154 tornate completate è il pilota che ha macinato più chilometri. Il suo tempo è di 1’18″511.

Con un 1’18″563 ha terminato Romain Grosjean su Haas, sostituito nel pomeriggio da Kevin Magnussen, finalmente tranquillo dopo le noie al sedile accusate in avvio di settimana quando ha dovuto cedere il volante a Pietro Fittipaldi e autore di un 1’18″720.

Undicesimo Pierre Gasly con la Red Bull con un 1’18″780 e 146 giri, poi Lance Stroll su una Racing Point sofferente per via del DRS con un 1’19″664.

In fondo al gruppo la coppia Williams con George Russell, in azione solo dopo le 16 per appena 17 tornate, apparso comunque più competitivo del compagno Robert Kubica. Qui i riscontri cronometrici sono di un 1’20″997 contro un 1’21″542.

Chiara Rainis