Caso Zaniolo, pace fatta: parla la Iena Nicolò Devitis -VIDEO

0
112

L’inviato de Le Iene Nicolò De Devitiis ha parlato in radio dopo l’intervista al centrocampista della Roma Nicolò Zaniolo e sua madre Francesca Costa che aveva fatto infuriare il web e soprattutto i tifosi giallorossi.

Il centrocampista della Roma, Nicolò Zaniolo sta diventando sempre più la star della formazione giallorossa e nuova promessa del calcio italiano. Qualcuno lo ha già definito il “nuovo Francesco Totti” grazie alle sue caratteristiche tecniche che gli hanno concesso di divenire un titolare inamovibile della formazione di Di Francesco. A far parlare non sono solo le sue prestazioni in campo, ma negli ultimi tempi è finita sotto i riflettori anche la madre del calciatore, Francesca Costa, molto seguita su Instagram con oltre 370mila followers. La scorsa settimana madre e figlio sono stati intervistati dall’inviato de Le Iene Nicolò De Devitiis e il servizio non è molto piaciuto alla curva giallorossa che gli ha dedicato uno striscione in cui gli dava dello sciacallo. Oggi sembra essersi chiuso il caso con le parole di Devitiis intervistato in radio il quale ha dichiarato di “averla fatta fuori dal vaso” data anche la sua giovane età e la foto pubblicata da Francesca Costa su Instagram con delle rose giallorosse in compagnia dell’inviato e del figlio in cui annunciava: “Pace fatta“.

Le parole dell’inviato de Le Iene dopo l’intervista a Zaniolo e sua madre Francesca

Intervistato da TeleRadioStereo, l’inviato della trasmissione Mediaset Le Iene Nicolò De Devitiis ha parlato dell’intervista al centrocampista della Roma Nicolò Zaniolo e alla madre Francesca Costa. Nel corso del servizio sono state rivolte alla madre del giocatore anche domande piccanti ed imbarazzanti in cui si chiedeva di “Preliminari e posizioni” che non riguardavano il campo da gioco o la Champions League. Infine quando si parla di una possibile partecipazione al programma Mediaset Grande Fratello, Zaniolo sbotta e abbandona la macchina, nella quale si stava svolgendo l’intervista. A non aver gradito l’intervista non solo i due protagonisti ma anche i tifosi del club capitolino che hanno esposto uno striscione che recitava: “Fate tanta moralità ma il rispetto dove sta? Più che iena, sciacallo“. Inoltre decine e decine di insulti e minacce sono arrivate a De Devitiis sui social tanto da costringerlo a chiudere i propri profili, circostanza che la trasmissione Mediaset ha commentato sulla propria pagina Facebook con questo messaggio: “Un mega abbraccio al nostro Nicolò De Devitiis che è stato addirittura minacciato per il servizio al campione della Roma Zaniolo. E noi de Le Iene facciamo sempre domande un po’ cazzone, ma con ironia!”. Oggi l’inviato ha voluto parlare alla radio capitolina TeleRadioStereo spiegando nel corso di un’intervista: “Abbiamo un capo– riporta la redazione de Il Giornale- Sì, vero, sono d’accordo. È una cosa che non mi rappresenta da uomo. In quel momento però contano Le Iene, la squadra con cui sto giocando. Ho 28 anni e hai ragione: viene meno ogni discorso quando insulto la madre. Ci sono degli ordini di scuderia che sono imprescindibili, cerco di portare i miei valori e stavolta ho sbagliato. L’ho fatta fuori dal vaso. Ho sbagliato, ci sono tante cose dietro, c’è un gruppo che lavora, non è una giustificazione, ma il mettere davanti il fatto che le Iene sono così, passa in secondo piano. Più che chiedere scusa, ripeto l’ho fatta fuori dal vaso, ho 28 anni e non 40, sbagliando s’impara e questa roba me la porterò dietro come bagaglio personale. Infine la Iena ha ammesso di tifare Roma dichiarando: Questa cosa non finisce qua, io vivo a Milano, ma sono romano e romanista, è la verità, ho sbagliato. La presunzione e la ‘paraculaggine’ non mi contraddistinguono, io sono qui per prendere le mie responsabilità, avrei potuto stare zitto e invece sono qui in una radio romana alla gogna, sai bene tutte le minacce che mi sono arrivate ma lasciamo stare. Sono qui per chiedere scusa. Io cercherò innanzitutto di risolvere questo.

Intanto sul profilo Instagram di Francesca Costa poche ore fa è apparsa una foto dei tre con un mazzo composto da 22 rose giallorosse (come il numero di maglia del calciatore) in cui si annuncia la pace: “Pace fatta – scrive la madre del centrocampista della Roma- le tue scuse sincere sono arrivate al cuore…grazie per le rose giallorosse bellissime“.

https://www.instagram.com/p/BuJcTzUna0c/