Audi SQ5 TDI

Nuova Audi SQ5 TDI: motore V6 mild-hybrid ed EAV

La nuova Audi SQ5 TDI può contare sul potente motore V6 Diesel con compressore ad azionamento elettrico, che le garantisce una possente erogazione di coppia a regimi di poco superiori al minimo, e sul sistema mild-hybrid per incrementarne ulteriormente l’efficienza.

Il motore 3.0 V6 TDI di nuova Audi SQ5 TDI coniuga una straordinaria potenza, erogata in modo fulmineo, e un’elevata efficienza. 347 CV e 700 Nm di coppia sono costantemente disponibili nell’ampio range compreso tra 2.500 e 3.100 giri/min. Il motore V6 Diesel consente al SUV sportivo di accelerare da 0 a 100 km in 5,1 secondi. La velocità massima è limitata elettronicamente a 250 km/h. Nel ciclo combinato, secondo il protocollo NEDC, i consumi sono compresi tra 6,6 e 6,8 litri di carburante ogni 100 chilometri (172–177 grammi/km di CO2). Nuova Audi SQ5 TDI è omologata Euro 6d-Temp.

Il motore V6 3.0 TDI è stato ulteriormente affinato rispetto alla precedente generazione. Albero motore, pistoni, bielle e sistema di lubrificazione sono stati riprogettati. Il basamento e la testata possono contare su circuiti di raffreddamento separati, grazie ai quali il propulsore raggiunge rapidamente la temperatura d’esercizio ottimale dopo l’avviamento a freddo.

Il compressore ad azionamento elettrico

Per la nuova SQ5 TDI, Audi ha ulteriormente sviluppato il sistema propulsivo di SQ7 TDI. La rete di bordo principale a 48 Volt porta in dote il compressore ad azionamento elettrico (EAV) e il sistema mild-hybrid. L’accumulatore è formato da una compatta batteria agli ioni di litio, posizionata sotto il pianale del bagagliaio e caratterizzata da una capacità di 10 Ah.

Il compressore ad azionamento elettrico (EAV, in tedesco Elektrisch Angetriebener Verdichter) è l’assistente ideale per il turbocompressore, che viene supportato ogni qualvolta i gas di scarico forniscono una spinta insufficiente per una rapida e possente sovralimentazione. Ad esempio nelle partenze da fermo e in ripresa ai bassi regimi (fino a 1.650 giri/min). Il compressore ad azionamento elettrico è integrato nel sistema di aspirazione, a valle dell’intercooler e vicino al motore.

Per tutte le news sulle novità Volkswagen LEGGI QUI

Il cambio, i cerchi e i dischi freno

Il cambio della nuova Audi SQ5 TDI si affida a una trasmissione automatica tiptronic a otto rapporti del tipo mediante convertitore di coppia. Un’unità caratterizzata da rapidità e fluidità negli innesti. Le marce basse sono relativamente corte, così da garantire la massima reattività della vettura, mentre quelle alte sono lunghe, a vantaggio del contenimento dei giri motore e dei consumi. La trazione integrale permanente quattro è di serie per nuova SQ5 TDI, coerentemente con gli altri modelli S di Audi.

La nuova Audi SQ5 TDI è dotata di serie di cerchi in lega da 20 pollici con pneumatici 255/45. A richiesta sono disponibili cerchi da 21 pollici. All’avantreno operano dischi freno in acciaio da 375 millimetri di diametro sui quali lavorano pinze a sei pistoncini. Sulle pinze, nere o, a richiesta, verniciate in rosso, spicca il logo S.

Assistenza alla guida e infotainment

La nuova Audi SQ5 TDI può contare su di un’ampia gamma di sistemi di assistenza alla guida. Il predictive efficiency assistant aiuta il conducente a risparmiare carburante fornendo suggerimenti mirati. L’Audi active lane assist semplifica il mantenimento della corsia, mentre l’avvertimento in caso di riduzione della distanza di sicurezza segnala al conducente l’eccessivo avvicinamento al veicolo che precede. Queste e altre funzioni, come il cruise control adattivo con assistente al traffico, sono incluse nel pacchetto d’assistenza Tour, disponibile a richiesta.

Il sistema di comando MMI di Audi SQ5 TDI può contare su di una struttura chiara e intuitiva dei menu, oltre a prevedere la ricerca a testo libero. Il comando vocale comprende le espressioni del linguaggio comune. Il volante multifunzionale rivestito in pelle porta in dote una serie di comandi per la gestione dei sistemi d’infotainment e dell’Audi virtual cockpit, a richiesta. Quest’ultimo corredato da un display digitale da 12,3 pollici che, nella modalità sportiva S, prevede il contagiri in posizione centrale. A richiesta, è disponibile l’head-up display.