Scritta muro famiglia Pozzi
La scritta sul muro della famiglia Pozzi (foto dal web)

Sui muri della casa di una famiglia di Melegnano (Milano) è apparsa la seconda scritta razzista nel giro di pochi giorni. I due coniugi, proprietari dell’immobile, sono stati presi di mira per aver adottato ufficialmente un ragazzo senegalese.

Un nuovo episodio di razzismo si è verificato nella giornata di ieri a Melegnano, comune in provincia di Milano. Nello specifico sul muro dell’abitazione della famiglia Pozzi, una coppia di coniugi che ha adottato lo scorso ottobre un ragazzo senegalese, Bakary Dandio, è apparsa una spiacevole scritta. La scritta, accompagnata da una svastica, recita in dialetto: “Ammazza al negar“, la cui traduzione letterale è “uccidi il negro“.

Il secondo episodio di razzismo nel giro di pochi giorni

Una svastica ed una scritta in dialetto che recita: “Ammazza al negar“. Questo lo spiacevole episodio di razzismo che ha visto di nuovo come teatro il comune di Melegnano, in provincia di Milano. La scritta è apparsa sul muro della famiglia Pozzi, una coppia che già durante la scorsa settimana aveva denunciato un’altra scritta razzista lasciata sui muri della loro abitazione che recitava: “Italiani pagate per questi negri di m…“. Quest’ultima era stata rimossa nella notte tra domenica e lunedì, ma ieri è apparsa la seconda esattamente nello stesso punto dove era stata fatta la prima. Queste frasi sono indirizzate ai due coniugi, Paolo Pozzi e Angela Bedoni, i quali lo scorso ottobre hanno adottato ufficialmente dopo averlo accolto in casa Bakary Dandio, un ragazzo senegalese giunto in Italia quattro anni fa. Bakari, che studia per la licenza media e che è entrato a far parte della squadra di Atletica leggera Melegnano, sembra non essere accettato da qualcuno che continua a lasciare sulle pareti della sua nuova casa, messaggi razzisti. Il primo cittadino del comune nel milanese Rodolfo Bertoli, che aveva già condannato il precedente episodio, ha annunciato la volontà di organizzare una manifestazione antirazzista per le strade di Melegnano. Sullo spiacevole avvenimento stanno indagando i Carabinieri della stazione del comune, il cui comandante ha annunciato controlli più intensi nella zona. A rendere difficile per gli investigatori l’individuazione dei responsabili è l’assenza di telecamere di sorveglianza nel quartiere.