Polstrada: “Via patente a chi usa smartphone alla guida”

0
69
Smartphone alla guida
Smartphone alla guida © Getty Images

Arriva un’importante proposta da parte della Polstrada per quello che concerne il codice della strada. La proposta è quella di ritirare la patente a chi viene colto alla guida mentre utilizza uno smartphone o qualsiasi dispositivo elettronico. L’utilizzo dei cellulari alla guida è infatti la prima causa di incidenti in strada. La richiesta è arrivata da Santo Puccia, primo dirigente della Polizia Stradale, che, ascoltato dalla commissione Trasporti della Camera, ha palesato il problema chiedendo un intervento deciso sulle norme da rispettare. La proposta si basa sul fatto che, un possibile ritiro già alla prima infrazione, porterebbe i conducenti a porre maggiore attenzione all’utilizzo degli smartphone in auto, consci del rischio al quale si andrebbero ad esporre.

Per tutte le informazioni sulle novità delle auto e moto CLICCA QUI

Proposto ritiro patente per chi guida con smartphone

Al momento il ritiro della patente avviene solo in caso di recidività e, stando a quanto affermato dal dirigente della Polizia Stradale, non si è mostrato un deterrente troppo efficace. Una richiesta arrivata per il fatto che il numero delle violazioni di questa regola è sempre crescente. Aumentare il prezzo da pagare, in questo caso con il ritiro della patente già alla prima infrazione, potrebbe portare ad una maggiore attenzione. Ricordiamo che il Codice della Strada prevede che durante la guida non si possono staccare le mani dal volante. Tra l’altro è vietato anche l’uso del vivavoce tenendo lo smartphone con una mano mentre in caso di utilizzo di auricolari un orecchio deve restare libero per controllare i rumori del traffico.