Morte Vannini, emergono nuovi dettagli sul caso di Marco che ha sconvolto l’opinione pubblica. L’incredibile verità dei soccorritori.

Le verità dei soccorritori di Marco Vannini emergono da un servizio de Le Iene Show. L’inviato Giulio Golia ha incontrato le persone che, per prime, prestarono soccorso a Marco quella sera tragica in cui perse la vita. «Antonio mi è venuto incontro, mi disse che il ragazzo si era sentito male, colto da un attacco di panico. Era sdraiato per terra, con la testa rivolta verso le scale e le gambe alzate. Marco era cosciente, non rispondeva, lo sollecitavo. Lui non ce la faceva a parlare», racconta un ragazzo del 118. “Chiesi a Marco di tirare fuori la lingua, ma lui faceva molta fatica. I Ciontoli mi hanno detto che hanno scherzato per la partita Roma Udinese e poi mi hanno raccontato di questo pettine”, aggiunge un altro.