Mia Martini, la sorella Olivia: “Fu quello il suo peggior nemico”

0
6381
mia martini sorella
Olivia, sorella di Mia Martini, parla della cantante a ‘Domenica In’ (websource/archivio)

Olivia Bertè, sorella di Mia Martini, parla a ‘Domenica In’ di quanto vissuto dalla cantante. “Bello che i giovani l’abbiano riscoperta, il suo nemico…”.

La settimana scorsa l’indimenticabile Mia Martini è stata ricordata con l’acclamatissimo film per la televisione ‘Io Sono Mia’, in cui la sua figura è stata interpretata dalla bravissima Serena Rossi. E a ‘Domenica In’ del 17 febbraio si è parlato proprio della cantante, con ospite da Mara Venier Olivia Berté, una delle sorelle di Mia. Come noto l’interprete di ‘Almeno Tu nell’Universo’ si tolse la vita nel maggio del 1995, dopo aver dovuto sopportare tante malignità sul suo conto. La sorella Olivia la ricorda come “uno spirito libero. Era molto curiosa, leggeva tantissimo ed amava cucinare. Aveva tanti interessi Mimì. Sulle maldicenze che la videro suo malgrado protagonista lei stessa non riusciva a crederci. Mia era senza malizia e non poteva pensare che potesse essere vero che alcuni andavano spettegolando sul suo conto. All’inizio ci rideva su, ma ad un certo conto si era reso conto di quanto fastidiosa fosse diventata la situazione. E come si fa a combattere contro una cosa del genere? Per questo scelse di fare un passo indietro. Si ridusse a fare le serate nei ristoranti, da grande artista quale era. Fu davvero allucinante. Lei era una combattente, ma sfido chiunque ad affrontare qualcosa come questo”.

Mia Martini, la sorella Olivia: “Ora Mimì si starà divertendo”

Chi è stato il peggior nemico di Mia Martini? “Un nemico subdolo ed invisibile. Lei se ne è accorta troppo tardi del fatto che avrebbe dovuto fare attenzione a ciò che pensava e diceva. Ma le persone accanto a lei non mancarono: Enzo Gragnaniello, Claudio Belfiore, Mimmo Cavallo, la nostra amica Alba, Roberto Murolo…”. Olivia Bertè dice che la morte di Mia Martini arrivò qualche mese dopo che lei partorì il nipote della cantante, Luca: “A lui parlo sempre della zia, una donna grandissima. La seguivo sempre in tutti i suoi tour”. Il film ‘Io Sono Mia’ è servito a riabilitarne la memoria: “Non lo so, ma di certo lei se la starà ridendo di gusto. Essere riscoperta dai giovani e ritrovare l’amore del pubblico dopo così tanto tempo…si, adesso si starà divertendo”.