Marc Marquez: “Non voglio essere il pilota che cade di più”

Lo spagnolo vuole migliorare alcune cose

0
210
Marc Marquez (Getty Images)

MotoGP | Marc Marquez: “Non voglio essere il pilota che cade di più”

Marc Marquez si appresta a vivere un’altra entusiasmante stagione di MotoGP. Il rider spagnolo ha nel mirino l’8° titolo mondiale. Dopo le ultime due stagioni in cui è stato quasi sempre primatista di cadute però il pilota iberico è deciso più che mai a cambiare trend in tal senso. I problemi alla spalla si sono fatti sentire nel 2018 e in questo inizio di 2019, l’età comincia ad avanzare anche per lui e il 7 volte iridato non più contare sempre sulla fortuna di non farsi male.

Proprio per questo Marc Marquez ha così dichiarato ai colleghi di Canal+ France: “Non voglio essere quello che cade di più durante la stagione. Ogni pilota sa quando può correre alcuni rischi, in quali curve può andare al limite e in quali no. Le mie cadute si verificano quasi sempre in curve lente ed è una cosa su cui voglio lavorare in futuro”.

Se sei interessato a tutti gli aggiornamenti su Marc Marquez CLICCA QUI

Lo spagnolo non ha paura di Lorenzo

Lo spagnolo ha poi continuato: “Ho uno stile di guida abbastanza aggressivo, mi piace rischiare e vado al limite. Scivolo spesso in curva, ho cominciato a risparmiare l’anteriore nel 2018. Se vuoi fare la differenza devi correre dei rischi. Voglio mantenere la velocità, ma con meno cadute, è un nuovo obiettivo, ma se devo cadere per vincere il mondiale non c’è problema”.

Marc Marquez ha poi così concluso: “Ovviamente avere Lorenzo come compagno di squadra è una nuova sfida per me, una nuova motivazione, perché è un pilota molto veloce, con tanto talento. Dobbiamo prepararci perché abbiamo entrambi la stessa moto. Devo cercare di essere costante e veloce per essere davanti a lui e agli altri. L’obiettivo è cercare di vincere, ma qui come in tutti gli sport motoristici il tuo compagno è il tuo primo avversario”.

Antonio Russo