Sventa una rapina: il titolare dell’attività lo premia

Polizia
Polizia (Getty Images)

Un nigeriano di 33 anni ha sventato una rapina ad un supermercato davanti il quale chiedeva l’elemosina. Il titolare dell’esercizio commerciale, dopo il coraggioso gesto, ha deciso di assumerlo con regolare contratto come magazziniere.

Un gesto coraggioso quello compiuto da un giovane nigeriano di 33 anni ieri a Gallipoli, comune in provincia di Lecce. Il ragazzo, mentre chiedeva l’elemosina all’esterno di un supermercato della catena Sisa, ha notato il rapinatore che aveva appena messo a segno un “colpo” da 500 euro fuggire dall’esercizio commerciale con passamontagna e pistola in mano. Senza esitazione si è scagliato contro il malvivente riuscendo a bloccarlo e farlo arrestare dalle forze dell’ordine. Visto il coraggioso gesto, il titolare del supermercato ha deciso di assumere il 33enne nigeriano con regolare contratto di lavoro.

Sventa una rapina ad un supermercato, il titolare decide di assumerlo

Un nigeriano di 33 anni nel pomeriggio di sabato ha sventato una rapina ad un supermercato mentre chiedeva l’elemosina all’esterno di un esercizio commerciale di Gallipoli (Lecce). Il ragazzo senza esitare ha fermato un malvivente che aveva appena rapinato il supermercato e stava per fuggire con una refurtiva di 500 euro. Nonostante il rapinatore fosse a volto coperto e armato, il ragazzo 33enne si è scagliato contro di lui e al termine della colluttazione lo ha fatto arrestare dalle forze dell’ordine accorse sul luogo della rapina dopo la segnalazione degli impiegati del supermercato. Il rapinatore, un uomo residente a Gallipoli di 54 anni e già noto alle forze dell’ordine, prima di essere accompagnato nel carcere di Lecce, per le lesioni che si era procurato nella colluttazione, è stato trasportato in pronto soccorso da cui è stato dimesso con una prognosi di un mese. Richard, nigeriano in Italia con regolare permesso di soggiorno, invece, dopo aver sventato la rapina è stato ringraziato dal titolare del supermercato, Mauro Gaetani, il quale ha deciso di assumerlo con regolare contratto. Il 33enne sarà assunto come magazziniere e aiutante nei vari punti vendita Sisa e a breve firmerà il contratto di lavoro. La refurtiva di 500 euro è stata restituita all’attività rapinata.

Leggi anche —> Orrore in un asilo: arrestata maestra con precedenti