Occhi puntati verso il cielo: arriva la Superluna più grande dell’anno

0
146
Luna
(Getty Images)

Martedì 19 febbraio sarà possibile assistere alla Superluna più grande dell’anno, un fenomeno durante il quale il satellite naturale apparirà più grande per la sua distanza dalla Terra.

Il nuovo anno si è aperto con alcuni degli eventi astronomici più importanti per gli appassionati. Dopo la Superluna rossa, la prima ed unica eclissi lunare dell’anno, registratasi nella notte tra il 20 ed il 21 gennaio, martedì 19 febbraio assisteremo ad una nuova Superluna. Quella del 19 febbraio sarà un evento molto particolare dato che si tratterà della luna più grande dell’anno. Il satellite naturale si troverà esattamente nel punto della sua orbita più vicino alla Terra.

La Superluna di febbraio: “Mai una luna più vicina di così per tutto il 2019”

Gli appassionati di astronomia sono pronti per un nuovo appuntamento nel corso di questo anno. Dopo l’eclissi lunare della notte tra il 20 ed il 21 gennaio, domani ci si preparerà ad un nuovo evento molto particolare. Nella notte di martedì 19 febbraio si registrerà la “Superluna”, termine non scientifico il quale indica le dimensioni maggiori del satellite nel corso di uno specifico avvenimento. Domani la Luna apparirà leggermente più grande in quanto si trova vicina al perigeo, il punto dell’orbita lunare che corrisponde alla minima distanza dalla Terra. A parlare della Superluna di febbraio è Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope che ha affermato: “È un appuntamento da non perdere. Sappiamo che ‘Superluna’ non è un termine scientifico, ma ha il pregio di trasferire in modo efficace il significato che la fase di luna piena è vicina al perigeo, ossia al punto dell’orbita lunare che corrisponde alla minima distanza dalla Terra. Questo fa apparire la luna piena più luminosa e circa il 7% più grande di una luna piena normale. Mai, per tutto il 2019, avremo una Luna piena più vicina di così“. La Luna alle 10,07 di martedì  si troverà ad una distanza dalla Terra di 356.761 chilometri e gli appassionati sperano in un cielo sereno per poter ammirare le dimensioni del satellite naturale che appariranno leggermente maggiori.

Leggi anche —> Questa notte la “Superluna rossa”: il particolare fenomeno astronomico

Leggi anche —> Il calendario astronomico del 2019: i 5 eventi più attesi