Il dramma di Loredana Bertè: “non li perdono, la mia famiglia era Mimì”

0
519
Loredana Bertè
Loredana Bertè (Getty Images)

Loredana Bertè si racconta a cuore aperto al Corriere della Sera: la verità sui rapporti interrotti con il padre e le altre sorelle: “non li perdono”.

Loredana Bertè si racconta a cuore aperto in una unga intervista rilasciata ai microfoni del Corriere della Sera. L’artista svela i motivi dell’interruzione dei rapporti con il padre e le altre sorelle.

Loredana Bertè: “la mia famigia era Mimì, non li perdono”

Il ricordo di Mia Martini è sempre vivo nel cuore di Loredana Bertè che, al Corriere della Sera, ha ricordato i tanti momenti trascorsi con lei: “La ricordo nei nostri viaggi in autostop, nei tantissimi concerti che abbiamo visto insieme, nelle scorribande notturne in cerca di gloria. Mimì era una donna molto intelligente e sensibile. Era lei la vera “pazza” tra di noi. Mi manca disperatamente, tutti i giorni della mia vita”.

Mimì era la famiglia di Loredana Bertè. La cantante, infatti, ha svelato di non avere più alcun rapporto con le altre sorelle, compresa Leda Bertè che ha recentemente parlato ai microfoni di Storie Italiane: “No. Io non perdono; cancello. Non ho nulla a che spartire nemmeno con le altre sorelle da quasi cinquant’anni. È un tacito accordo. La mia famiglia era Mimì”.

Infine, Loredana Bertè ha anche commentato la fiction “Io sono Mia”, trasmessa con grande successo da Raiuno e dedicata ala vita e alla carriera della grande mimì, magistralmente interpretata da Serena Rossi: “ll risultato è stato ottimo, anche grazie a Serena Rossi che la interpreta in modo magistrale: racconta perfettamente mia sorella nei gesti, nelle piccole cose. Io ho voluto partecipare alla sceneggiatura perché potesse uscire la vera Mimì, la sua essenza. Ho insistito moltissimo perché fosse presente Movie, la sua cagnolina. Mimì e Movie erano inseparabili”.

La morte della sorella Mimì, dunque, rappresenta ancora un grandissimo dolore per Loredana Bertè che vive nel ricordo della sorella che, ancora oggi, è considerata una delle più belle voci della musica italiana. Nella stessa intervista, poi, la Bertè ha anche parlato della mancanza di un figlio: “Avrei voluto lasciare una traccia del mio passaggio in questa vita un po’ più concreta dei dischi”, ha concluso.