(foto dal web)

Attraverso un tweet, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha dichiarato di aver sconfitto “al 100% il Califfato” e adesso tocca all’Europa farsi carico di processare 800 terroristi dell’Isis.

Gli Stati Uniti chiedono a Gran Bretagna, Francia, Germania e agli altri alleati europei di riprendere oltre 800 combattenti dell’Isis catturati in Siria e processarli. Il califfato sta per cadere. L’alternativa non è buona in quanto saremo costretti a rilasciarli”.

Gli Stati Uniti non vogliono guardare come questi combattenti dell’Is entreranno in Europa, perché è lì che vorrebbero andare. Facciamo così tanto e spendiamo così tanto. Adesso è il momento che gli altri facciano un passo avanti e facciano ciò che sono così capaci di fare”.

Non tutti però sono favorevoli alla decisione di Trump dell’aver ritirato le truppe, come ad esempio il generale alla guida del Comando centrale Usa, Jospeh Votel, che nel corso di un’intervista rilasciata alla Cnn, ha dichiarato: “Non avrei suggerito al presidente il ritiro delle truppe” perché eliminare il califfato non è abbastanza per la sconfitta dell’Isis“.

Non sono infatti concluse le operazioni militari contro l’Isis, si cercano ancora i leader delle forze terroristiche, nonostante le centinaia di jihadisti arresi nelle ultime settimane di assedio.