MotoGP, nasce la Suzuki Racing Company

0
244
La Suzuki di Alex Rins
Getty Images

MotoGP, nasce la Suzuki Racing Company

Suzuki ha emulato il produttore rivale della MotoGP Honda nella creazione di un dipartimento motoristico designato, la Suzuki Racing Company. SRC sarà una divisione indipendente con un proprio budget, come l’Honda Racing Corporation. La sua creazione ha lo scopo di dare al team MotoGP di Suzuki una maggiore autonomia nella gestione delle sue risorse.

Per tutte le news sulla Suzuki LEGGI QUI

Fino ad ora, qualsiasi richiesta del team Suzuki Ecstar di Davide Brivio doveva essere comunicata al quartier generale del produttore di Hamamatsu, dove i capi della Suzuki avrebbero preso una decisione. Questo è stato ampiamente considerato come un handicap per la squadra della MotoGP, poiché le decisioni e la comunicazione richiederebbero più tempo del previsto”, come spiegato da Motorsport-Total.com. SRC supervisionerà anche altri programmi di motorsport del marchio, come ad esempio il suo impegno nel Campionato del Mondo Endurance e il suo team ufficiale MotoAmerica, che ha vinto il titolo di classe Superbike 2017 con l’ex pilota della MotoGP Toni Elias.

Resta da vedere se la nuova struttura consentirà a Suzuki di aggiungere una squadra satellite al suo roster di livello premier. L’idea di fornire un equipaggiamento satellite con le GSX-RR è stata sulla carta per un po’, ma la fabbrica ha deciso contro una tale espansione l’anno scorso, nonostante un accordo con Marc VDS che sembrava probabile a un certo punto. Davide Brivio ha detto alla fine del 2018 che aggiungere una squadra satellite era ancora un “obiettivo” per la sua operazione in MotoGP e la sua spinta per questo sarà stata favorita dalla forte prestazione della sua squadra la scorsa stagione, in cui Alex Rins e Andrea Iannone hanno preso nove podi. Suzuki sta attualmente effettuando un incoraggiante test pre-campionato con il debuttante Joan Mir e Alex Rins, che è stato sostenuto dal suo “incredibile” passo di gara con le gomme usate.