Valentino Rossi: “Quota 100? Non posso, ho 40 anni e 25 di contributi”

Il Dottore non vuole andare in pensione

0
374
Valentino Rossi (Getty Images)

MotoGP | Valentino Rossi: “Quota 100? Non posso, ho 40 anni e 25 di contributi”

Valentino Rossi ha provato la nuova M1 a Sepang ed è rimasto piacevolmente colpito dalle novità portate dalla casa di Iwata anche se è consapevole che per ridurre significativamente il gap con Ducati e Honda c’è ancora molto da fare. Il rider di Tavullia però domani è pronto a festeggiare i suoi 40 anni.

Intervistato in esclusiva dal TG5, Valentino Rossi ha così dichiarato: “Quanto mi manca per quota 100? Ho 40 anni e verso i contributi da 25 anni quindi credo che sono lontanissimo sono a 65. Dicono sempre che la cosa che conta di più sono le gare, ma non è così. Le cose importanti della vita sono più importanti delle gare o almeno quanto le gare. Parlo della famiglia, la mamma e gli amici. Quando si diventa grandi lo si capisce”.

Se sei interessato a tutti gli aggiornamenti su Valentino Rossi CLICCA QUI

Il Dottore non vuole fare vita domestica

Il Dottore ha poi proseguito: “Una volta dissi che mi immaginavo a tagliare il prato davanti casa tutto tranquillo, ma era una balla perché io ho provato a farlo, ma non mi piaceva. Quindi penso che farò fare questo ad altri”.

Infine Valentino Rossi ha così concluso: “L’età dà più serenità, più tranquillità e meno il bisogno di dover dimostrare qualcosa agli altri perché è già stato fatto. C’è tanta gente che mi dice che quando smetterò, smetteranno anche loro e se fosse vero il paddock si dimezzerebbe”.

Antonio Russo