Valentino Rossi: “10° titolo? Un sogno in cui credo, ma anche un rimpianto”

Il Dottore crede ancora nel 10° mondiale

0
661
Valentino Rossi (Getty Images)

MotoGP | Valentino Rossi: “10° titolo? Un sogno in cui credo, ma anche un rimpianto”

Valentino Rossi anche quest’anno, nonostante i suoi 40 anni proverà a portare a casa il suo 10° titolo. A Tavullia il mondiale non arriva ormai da 10 anni. Il 46 però non si dà per vinto e nonostante l’età che avanza inesorabilmente anche per lui vuole provarci fino all’ultimo giorno in cui sarà nel paddock come pilota.

Come riportato dalla “Gazzetta dello Sport” il Dottore in merito alla rincorsa al 10° mondiale ha così affermato: “Quello è un sogno nel quale credo ancora molto, ma anche un grande rimpianto, me lo sarei meritato. Ben due li ho persi proprio all’ultima gara e sono stato anche spesso vice-campione, quindi la mia carriera ne meritava dieci. Anche per quello ci sto ancora provando”.

Se sei interessato a tutti gli aggiornamenti su Valentino Rossi CLICCA QUI

Il Dottore rimpiange il titolo perso nel 2006

Valentino Rossi ha poi continuato: “I rimpianti sono ad esempio il mondiale 2006 a Valencia. Se stavo più calmo e non cadevo l’avrei vinto. Poi ci sono state alcune cose che non ho capito bene se sono state un errore o meno: tipo quando sono andato in Ducati o anche in Yamaha invece di continuare a vincere in Honda. Oppure quanto successo nel 2015, quando poi ho perso il mondiale. L’errore vero però mi è parso quello del 2006, lì potevo vincere”.

Il Dottore ha poi parlato della fastidiosa etichetta di bollito che ciclicamente gli mettono: “Le prime volte è accaduto nel 2007. Avevo già vinto 5 mondiali in MotoGP, per tutti ero al tramonto. Invece poi ho vinto altri due titoli, ma soprattutto dopo più di 10 anni sono ancora qua. Basta che sbaglio una gara o un vado male in un test e devo smettere, mi sembra un po’ estremo”.

Antonio Russo