Polizia
Polizia (Getty Images)

Quattro tifosi del Siviglia sono stati accoltellati la scorsa notte a Roma prima del match di Europa League contro la Lazio di questa sera.

Alla vigilia della sfida tra Lazio e Siviglia, valida per l’andata dei sedicesimi di finale di Europa League, si sono registrati degli scontri a Roma tra le tifoserie delle due compagini. Il fischio d’inizio della gara è previsto per oggi alle 18:55 allo stadio Olimpico e i tifosi del club spagnolo sono sbarcati ieri nella Capitale. Gli scontri si sono verificati la scorsa notte nel Rione Monti della Capitale, fra via Leonina, via dei Serpenti e via Cavour ed il bilancio parla di quattro persone accoltellate, tre spagnoli e un americano, trasportati in ospedale e poi successivamente dimessi. Sull’accaduto stanno indagando gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Trevi e la Digos della Capitale.

Lazio-Siviglia: accoltellati quattro tifosi del club spagnolo

Una rissa in un locale di Roma durante la scorsa notte, alla vigilia del match di Europa League tra Lazio e Siviglia, ha portato ad alcuni scontri tra tifoserie, dove sono rimaste ferite quattro persone. Secondo quanto ricostruito dai testimoni che si trovavano nei pressi della zona, nel locale sito nel Rione Monti della Capitale, alcuni tifosi stavano seguendo la sfida di Champions League tra Ajax e Real Madrid quando si è scatenata una rissa che ha visto coinvolti circa 40 tifosi. A seguito della rissa è partita una vera e propria caccia ai tifosi. Negli scontri successivi sono rimasti feriti da arma da taglio quattro tifosi del Siviglia, tre spagnoli ed un americano. Sul posto sono giunti subito i sanitari del 118 che hanno prestato le prime cure e successivamente trasportato in ospedale, tre in codice giallo ed uno in codice rosso, i quattro feriti. Le persone accoltellate, nessuno in gravi condizioni sono state già dimesse dalla struttura ospedaliera. Insieme ai soccorsi sono intervenuti sul luogo anche gli agenti della Polizia del Commissariato Trevi che hanno acquisito le testimonianze e le immagini delle telecamere di sorveglianza della zona. Gli agenti insieme alla Digos adesso stanno cercando di ricostruire quanto accaduto e rintracciare i responsabili.