Eleonora Giorgi irriconoscibile dopo il lifting: la reazione de figlio Paolo Ciavarro

0
21514

eleonora giorgi

Eleonora Giorgi irriconoscibile dopo un lifting: “dovrebbe passarlo la Asl”. Ecco le foto del nuovo volto dell’attrice, reduce dal Grande Fratello Vip.

Detto, fatto. Quando era nella casa del Grande Fratello Vip, Eleonora Giorgi aveva annunciato ai suoi coinquilini la voglia di sottoporsi ad un lifting per combattere i segni del tempo che passa. A distanza di pochi mesi dalla reclusione nella casa più spiata d’Italia, la Giorgi si è sottoposta al lifting ed oggi è completamente diversa.

Eleonora Giorgia: ecco com’è dopo il lifting

Ringiovanita e con più sicurezza in se stessa: Eleonora Giorgi annuncia di essere felice e soddisfatta del suo nuovo aspetto fisico. Il lifting, infatti, le ha ridato quella freschezza che il tempo le ha portato via.

“Non mi riconoscevo più. Sono una donna vitale e l’immagine non corrispondeva più a quello che sentivo dentro. Avevo il disperato bisogno di somigliarmi il più possibile. Quando mi sono vista allo specchio dopo l’operazione mi è preso un colpo! Ero talmente tanto gonfia che quasi speravo di tornare come ero. Sembravo una palla ma poi, passati i primi giorni, guardandomi, non avevo più dubbi: avevo fatto la scelta giusta. In un attimo mi sono sentita di nuovo bella. È un intervento a dir poco euforizzante che le ASL dovrebbero passare a chi è depresso. Non amo parlare di soldi, ma il costo è inferiore rispetto a quello che si possa pensare”, ha raccontato l’attrice al settimanale Chi.

Il nuovo aspetto della Giorgia ha reso felici anche tutta la sua famiglia, compresi i figli e la mamma: “Non c’è pericolo, altrimenti avrei toccato anche la parte degli occhi e della bocca. Negli anni non ho mai fatto punturine, filler o chissà quale diavoleria. Giusto il lifting al collo 15 anni fa, ma una cosa me la sono ripromessa: d’ora in poi starò molto più attenta al mio volto. In fondo, se ci pensa, è il mio strumento di lavoro e con questa ricollocazione muscolare, come può vedere, non ho stravolto nulla. Ho solamente tirato su quello che era andato giù. Il tempo che avrò davanti, per ovvie ragioni, si è accorciato ed è per questo che ho deciso che non voglio sprecare nemmeno un minuto della mia vita. I miei coetanei sembrano già tutti i predestinati. Tutti uguali, lì, seduti sul vagone, in attesa di chissà cosa, mentre io, ogni giorno, mi aspetto che la vita mi sorprenda”, ha concluso.