Coltello
Coltello (foto dal web)

A Stolbtsy, una piccola città della Bielorussia, in un istituto superiore uno studente 15enne ha estratto un coltello durante la lezione uccidendo la sua insegnante ed un suo compagno di classe, ferendone altri due.

Stamane a Stolbtsy, piccola città della Bielorussia situata nella regione di Minsk, si è consumata una tragedia in una scuola superiore. Secondo quanto riportato dalla stampa locale ed internazionale, un ragazzo di 15 anni, studente presso l’istituto, ha impugnato un coltello e ha ucciso una sua insegnante ed un suo compagno di classe. Lo studente è stato fermato dalla Polizia dopo un tentativo di fuga terminato con l’arresto qualche ora più tardi.

Tragedia in una scuola: vittime un’insegnante ed un giovane studente

Un folle gesto, un raptus che ha sconvolto un piccola città della Bielorussia. Stamane a Stolbtsy, centro sito a 65 chilometri dalla capitale Minsk, in una scuola superiore uno studente di 15 anni ha estratto un coltello nel corso di una lezione. L’adolescente armato di fendente si è scagliato contro la propria insegnante ferendola a morte e contro alcuni compagni, uccidendone uno e ferendone altri due. Dopo l’aggressione, il 15enne si è dato alla fuga e sul posto sono giunti i sanitari e le forze dell’ordine che hanno constatato il decesso della docente e del compagno di classe e soccorso le altre due vittime del folle gesto. I due ragazzi feriti, adesso sarebbero ricoverate in gravi condizioni in una struttura ospedaliera della zona dove sono stati sottoposti ad intervento chirurgico. Dopo poche ore di ricerche, la Polizia bielorussa ha rintracciato l’adolescente responsabile della tragedia e lo ha fermato arrestandolo. La notizia, confermata anche dal Ministero dell’Interno bielorusso, è stata diffusa dalla stampa locale e successivamente ripresa da quotidiani internazionali come il Washington Post ed il New York Times. Ancora non si conoscono le motivazioni che hanno portato il 15enne, di cui non è stata resa nota l’identità, ad estrarre il coltello ed aggredire l’insegnante ed i suoi compagni di classe, ma le autorità locali stanno cercando di ricostruire la vicenda e risalire al movente.

Leggi anche —> Piera Maggio: “Io lo so cosa è successo a Denise”