Vincenzo Mollica
Vincenzo Mollica (foto dal web)

Vincenzo Mollica, il giornalista ed inviato della Rai, ha rilasciato un’intervista al quotidiano Corriere della Sera parlando della sua carriera e della malattia che da tempo lo affligge.

Il noto giornalista e inviato di Rai 1, Vincenzo Mollica si è raccontato in un’intervista concessa al quotidiano Corriere della Sera. Il giornalista che da anni ha raccontato il mondo dello spettacolo della televisione e dell’arte, ha parlato della malattia di cui è affetto da diverso tempo, il morbo di Parkinson: “Ho perso la vista e ho il Parkinson, ma ignoro cosa sia la depressione“. Mollica, difatti, quando era bambino è stato colpito da un glaucoma che gli ha fatto perdere quasi completamente la vista da un occhio e adesso anche dall’altro.

Il giornalista Mollica: “Ho perso la vista e ho il Parkinson

Non si vuole arrendere Vincenzo Mollica, il famoso giornalista Rai che da tempo combatte con il morbo di Parkinson e con un glaucoma. Quest’ultimo lo ha colpito quando era bambino, 7 anni, e gli ha fatto perdere prima la vista da un occhio e adesso anche dall’altro. Anche di questo Mollica ha parlato in un’intervista concessa al Corriere della Sera: “Le mie mani che tremano sono dovute al morbo di Parkinson. Non mi faccio mancare nulla. Ho pure il diabete. Sono un abile orchestratore di medicinali“. Sulla cecità, Mollica ammette: “Andrea Camilleri mi ha spronato a non abbattermi, a sviluppare gli altri sensi. Ignoro che cosa sia la depressione. Mi sostengono due pilastri: famiglia e lavoro. Nella vita non ho altro“. Passando alla sua carriera, il giornalista racconta: “Cerco solo il lato migliore delle persone. Non da pirata, con la benda sull’ultimo occhio che mi rimane. Da cronista. Evito di avvicinare chi non mi piace. La pensione? La Rai mi ha comunicato che resterò fino al 27 gennaio 2020“. Quasi impossibile non parlare del Festival di Sanremo che l’inviato della televisione di stato ha seguito da vicino per ben 38 edizioni: “È una festa nazionale, come il 2 giugno. Unifica l’Italia. Lo seguono anonimi e vip. Luchino Visconti andava a vederlo con la Magnani a casa di Lello Bersani“. Infine ricordando i personaggi di lustro con cui ha collaborato ha affermato: “Quello che so, lo devo ad Enzo Biagi. Era uno specialista nell’insegnarti senza insegnare“.

Leggi anche —> Sanremo 2019: Ultimo si scaglia contro i giornalisti – VIDEO