Da quanto previsto dalla direttiva europea 2014/45 arriveranno diverse novità per quanto riguarda la revisione di auto e moto a partire dal prossimo 31 maggio.

Le novità principali riguarderanno soprattutto il nuovo certificato di revisione e maggiori tutele per tutti quelli che decideranno di acquistare un veicolo usato.

Come sappiamo, il certificato di revisione è quel documento da dover presentare all’Aci e alla Motorizzazione che serve per limitare le truffe durante la compravendita di veicoli usati. In particolar modo serve ad evitare che i chilometri riportati sul contachilometri vengano modificati al ribasso.

In particolare, nel nuovo certificato di revisione vi saranno indicati il numero identificativo, la categoria e la targa del veicolo. I risultati di tale controllo verranno espressi attraverso un voto con particolare attenzione, come dicevamo, per quanto riguarda i chilometri riportati sulla strumentazione di bordo.

Una volta completati i controlli i centri preposti dovranno inviare la documentazione al Ministero dei Trasporti e alla Motorizzazione. Per quanto riguarda i costi, infine, la cifra sarà di 45 € presso la motorizzazione mentre la cifra salirà a 67 € nei vari centri autorizzati.