Velar Autobiography

Range Rover Velar SV Autobiography Dynamic Edition: sfonda i 270 km/h

Land Rover ha deciso di alzare ancora un po’ l’asticella della Velar dandole una bella dose di cavalli aggiuntivi e ancora più comfort ed esclusività se possibile. Per questo è nata la SV Autobiography Dynamic Edition.

Ma cosa c’è dietro una denominazione così lunga e altisonante? C’è tutto il lavoro svolto dalla sezione Special Vehicle Operation di Land Rover, a cominciare dalla meccanica. La Autobiography si può fregiare ora di un poderoso motore V8 benzina Supercharged, ossia sovralimentato tramite compressore volumetrico, tale da portare la potenza massima a 550 CV. Un mostro del genere può farla scattare da 0 a 100 chilometri all’ora in quattro secondi e mezzo pur trattandosi di un mezzo da più di 2 tonnellate di peso per 4,8 metri di lunghezza; l’ago del tachimetro arriva di 274 km orari. Coppia massima brutale da 680 Nm disponibile dai 2500 fino ai 5500 giri al minuto. Roba da tener testa alle più titolate sportive di razza lungo le autobahn tedesche…

Per tutte le news sul mondo auto LEGGI QUI

Tanta cavalleria ha ovviamente bisogno di esser tenuta a bada, e perciò arrivano giustamente anche un impianto frenante potenziato e cerchi da 21 o 22 pollici: una misura necessaria per far spazio ai nuovi dischi e alle nuove pinze freno maggiorati. Lo sterzo è stato reso più preciso e anche il differenziale è stato ristudiato, permettendo ora una ripartizione della coppia motrice fino al 100% sull’assale posteriore.

Velar Autobiography

Il cambio, fornito da ZF, è un automatico ad 8 rapporti e le sospensioni, come da tradizione del marchio, rimangono ad aria per dare tutto il comfort possibile anche sui terreni più accidentati.

Esternamente troviamo nuovi paraurti: all’anteriore presenta delle nuove prese d’aria, ingrandite, per far respirare il V8 e i freni potenziati ed è sovrastato da una nuova calandra. Al posteriore è stato invece ridisegnato per accogliere i quattro terminali di scarico incastonati nella carrozzeria.

Internamente il lusso è sempre ai top della categoria: tra le novità più di rilievo troviamo ora i sedili anteriori riscaldabili e raffreddabili, con funzione massaggio, memorie della posizione e 20 regolazioni diverse, per cucirselo su misura e affrontare anche i lunghi viaggi nel massimo della comodità.

Unica nota dolente è Il prezzo di partenza, fissato per l’Italia è di 112.600 euro.

Daniele Mancin