alessandro casillo
(websource)

Ve lo ricordate Alessandro Casillo, il ragazzino di Io Canto che ha vinto il Festival di Sanremo nel 2012? Ecco, quel ragazzino oggi è cresciuto, è divenuto un uomo e ha capito che il successo è effimero e basta poco per scivolare nel baratro dopo essere stato in cima, in particolar modo ad una così tenera età. Così ha deciso di non abbandonare la sua passione per la musica, che continua a coltivare comunque anche senza più il successo di una volta e ha deciso di diplomarsi per ottenere un impiego stabile: l’idraulico. “Lo spettacolo è così, un giorno sei in cima e il giorno dopo non sei più niente. Non volevo ritrovarmi senza nulla” ha raccontato, al Corriere della Sera.

Dopo aver tenuto la sua carriera di cantante in pausa per qualche anno, Casillo ha deciso di riprovarci con il singolo “Ancora qui”, che su Spotify ha esordito con 30mila ascolti. Sembra assurdo pensare che dopo aver avuto così tanto successo, possa essere sparito così da un momento all’altro. “Al momento del successo ero molto giovane, troppo. Sanremo l’ho vinto a 15 anni… è successo tutto così in fretta che mi sono dovuto fermare per analizzare cosa mi fosse capitato. Dovevo capire cosa fare della mia vita, quali fossero le priorità, le cose importanti. Sapevo che nella musica non c’erano certezze e così mi sono creato un piano B. Aver vinto Sanremo a 15 anni mi ha permesso di vivere immerso nella musica per tanto tempo, di respirarla tutto il giorno. Lì potevo finalmente parlare di ciò che amavo. Il mestiere che faccio ora? Mi piace, ho imparato tanto e continuo a imparare.

Alessandro Casillo oggi ha 22 anni, un impiego stabile, e appena finisce di lavorare torna a casa e si mette a scrivere canzoni. Spesso si ritrova a passare la notte nello studio di un suo amico a registrare. È grato di quello che ha avuto e che continua ad avere oggi, perché grazie a questi talent oggi giorno escono talenti continuamente ed è facile essere rimpiazzato. Sul suo futuro musicale, adesso appare più determinato che mai: “Finora non ho pubblicato niente di mio per paura di sbagliare, di non piacere, ma adesso sono arrivato al punto in cui ce l’ho messa tutta. Ho passato di tutto e penso di potercela fare“.