rins mir motogp suzuki gsx-rr team ecstar 2019 (1)
Alex Rins e Joan Mir con la nuova Suzuki GSX-RR 2019

MotoGP 2019, presentazione della nuova Suzuki GSX-RR. Rins e Mir carichi.

Il team Suzuki Ecstar ha svelato tramite un video Youtube la nuova GSX-RR con cui correrà nel campionato MotoGP 2019. Una livrea con colorazione classica per il prototipo della casa di Hamamatsu. 

Per la nuova stagione la squadra ha l’obiettivo di migliorare i buoni risultati del 2018. Dopo un 2017 disastroso, l’anno scorso la Suzuki è decisamente risalita. Nove podi totali conquistati, cinque dei quali dal confermato Alex Rins. Gli altri sono stati di Andrea Iannone, sostituito ora dal giovane talento Joan Mir.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di MotoGP, Superbike e F1 CLICCA QUI

MotoGP 2019, Suzuki ambiziosa. Rins e Mir molto motivati

Alex Rins sarà il pilota di punta del team Suzuki Ecstar, visto che è al terzo anno di MotoGP. Un po’ di esperienza l’ha acquisita e nel 2019 c’è l’ambizione di lottare costantemente per il podio. Magari riuscendo anche a portare a casa almeno una vittoria di gara.

Il pilota originario di Barcellona ha rilasciato alcune dichiarazioni, spiegando come ha passato questi mesi e quali sono i suoi obiettivi: «La parte più difficile dell’inverno è il dover aspettare, l’inattività. Ho provato a fare più cose, divertendomi. Ho speso tempo con famiglia e amici anche. Aspetto con impazienza la prima gara in Qatar. Nella nuova stagione voglio guadagnare ulteriore esperienza, migliorare i risultati della scorsa stagione e vincere una gara».

Joan Mir è al debutto nella classe regina del Motomondiale e ha ambizioni diverse dal compagno: «Senza MotoGP ti manca qualcosa in inverno, le gare. Anche se ti alleni tanto, non è lo stesso. Comunque non ci sono mai tempi morti, ho speso tanto tempo allenandomi e preparandomi per essere pronto nel test di Sepang. Ho voglia di correre e tornare in modalità racing. Nel 2019 voglio imparare e migliorare gara dopo gara». Appuntamento dal 6 all’8 febbraio con il primo test MotoGP in Malesia. Vedremo a che punto sarà la Suzuki.

 

Matteo Bellan