Terremoto, l’Etna trema ancora: paura a Catania per la nuova scossa

Di nuovo paura a Catania per la scossa di terremoto avvenuta sull’Etna. Alle ore 12:54 il vulcano ha tremato ancora: è stata registrata una scossa di magnitudo 3.4 dall’Istituto Nazionale di Vulcanologia. Stavolta tale scossa è stata avvertita tra la popolazione del comune di Catania e in tutti i luoghi comuni della costa come Giarre e Acireale a causa della sua profondità davvero molto bassa, ovvero di soli quattro chilometri. L’epicentro è stato registrato ad un chilometro da Ragalna e per fortuna, non ci sono stati danni a edifici o a persone.

Anche in mattinata sono state registrate due scosse poco meno gravi dell’ultima, nei territori di Ragalna e Motta Santa Anastasia, uno di 2.3 di magnitudo e l’altro di 2.4. Per quanto riguarda la profondità il primo a 7 chilometri e l’altro a 9 chilometri. Gli strumenti dell’INGV hanno anche registrato una scossa nel Mar Ionio ad una profondità di 35 chilometri, con un magnitudo di 2.2. Quello che conta, come sempre, è che non ci siano troppi danni: le scosse sull’Etna ad esempio sono piuttosto frequenti e ci auguriamo che il magnitudo rimanga basso perché in caso contrario sarebbe davvero un gran problema.