Assicurazione Auto: prezzi calati del 23% negli ultimi 5 anni

Probabilmente non tutti saranno d’accordo, ma i prezzi medi della RC Auto è calato del 23% negli ultimi cinque anni, per un importo di 96 euro passando infatti da 515 euro del terzo trimestre 2013 a 419 euro del terzo trimestre del 2018. E’ quanto emerso dal bollettino Iper dell’Ivass, nel quale viene monitorato l’andamento dei prezzi medi delle assicurazione auto.

Restano alte le differenza tra Nord e Sud. In Campania il prezzo medio è pari a 539 euro mentre in Valle d’Aosta è pari a 303 euro. Il differenziale di premio tra Napoli ed Aosta ha però subito importanti riduzioni nel triennio 2013-2016, passando da 380 euro a 246 euro e si è stabilizzato intorno a tale valore nel corso del terzo trimestre del 2018. Secondo il monitoraggio Ivass le differenze di prezzo dipendono anche dalle compagnie, con variazioni su base annua comprese tra il -9,4% e il +7,4%. Il grado di differenziazione di prezzo è correlato anche all’età del contraente: quello relativo ai contratti stipulati dagli assicurati con età inferiore a 25 anni (l’1,4% del campione totale analizzato dall’Ivass) è particolarmente elevato: 745 euro.

Per tutte le news sulla RC Auto LEGGI QUI

Truffe assicurazioni on line e la risposta di Codacons

Soltanto nel 2018 l’Ivass ha scoperto 103 siti web di intermediari abusivi che proponevano la possibilità di stipulare premi Rc auto. Di questi, ne sono stati oscurati l’80% dopo l’intervento dell’istituto di vigilanza. Nel 2017 l’Ivass aveva scovato circa 50 siti abusivi (il 99% oggi risulta oscurato). Nel solo mese di gennaio 2019 ne sono già stati scoperti 20, di cui il 30% è off line. “Il nostro, contro il fenomeno delle polizze fasulle, è un lavoro quasi senza fine, siamo davanti a una minaccia fortissima. La chiave fondamentale è quindi fare educazione assicurativa ai consumatori, così che nessuno si sogni di abboccare a queste assicurazioni online”, ha commentato nel presentare i dati Riccardo Cesari, consigliere Ivass. “Contro il fenomeno impegniamo molte risorse. Abbiamo un settore specifico contro questa delinquenza: a ogni segnalazione – ha ricordato Cesari – ci muoviamo, facciamo denuncia in Procura, chiediamo la chiusura immediata del sito che veicola polizze fasulle e facciamo informazione verso i consumatori con un comunicato stampa immediato”.

Se è vero che le tariffe Rc auto sono diminuite negli ultimi 5 anni, è altrettanto vero che nel 2018 i prezzi delle polizze sono tornati a salire. E’ quanto dice il Codacons, commentando il rapporto diffuso oggi dall’Ivass. “Lo stesso Istituto rileva come nel II trimestre le tariffe siano aumentate mediamente del +0,5% sul trimestre precedente, mentre nel III trimestre l’incremento raggiunge quota +1,9% – afferma il Codacons – Ciò significa che il percorso virtuoso avviato negli ultimi anni sembra essersi interrotto, con le tariffe che tornano a registrare numeri in crescita”.