Matteo Renzi critica aspramente il governo Conte e se la prende con Di Maio in materia di recessione: “Ridicolo, lui e Salvini cambino registro”.

Torna a parlare Matteo Renzi, e lo fa per criticare il Governo Conte, in carica da 11 mesi ma che per le opposizioni “ha compiuto solo disastri”, come affermato in sintesi dai vari esponenti di destra e di sinistra che si trovano a fronteggiare la coppia Movimento 5 Stelle-Lega al timone. Renzi in particolare si scaglia contro il vicepremier Luigi Di Maio dicendo: “L’Italia si trova in uno stato di recessione, ma ovviamente Di Maio incolpa il Partito Democratico, me ed i governi precedenti. Stiamo assistendo alla tragedia disperata di un uomo ridicolo”, afferma il toscano sui suoi canali social ufficiali. “Dal 2013 non si registrava un andamento talmente negativo. Ci sono stati due trimestri col segno meno. Ma ovviamente Di Maio se la prende con gli altri”. Renzi replica alle affermazioni del ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, che lo aveva accusato di essere il reale artefice della recessione dopo aver visto i dati Istat in merito.

LEGGI ANCHE –> Matteo Salvini, risposta al veleno a Virginia Raggi: “Pensa a fare il tuo lavoro”

Renzi Di Maio, l’ex Premier: “Cambiate, siete ancora in tempo”

Ma Renzi contrabbatte: “Con noi del PD al governo ci sono stati 14 trimestri di crescita, sono arrivati Lega e Cinque Stelle e tutto si è bloccato. Questo perché hanno cambiato le regole del lavoro e del mercato, fermato gli investimenti e portato sfiducia”. Ma il messaggio di Renzi non è solo accuse: arriva anche qualche consiglio: “Mettiamo le polemiche da parte: vi dico di aprire i cantieri, della Tav, degli aeroporti, del passante di Bologna e di altre infrastrutture. Solo così si darà salire il Pil. Non fate asunzioni, i 10mila navigator, i forestali del terzo millennio, e buttare via soldi con il reddito di cittadinanza. Piuttosto abbassate le tasse agli italiani, siete ancora in tempo per cambiare strada”.

LEGGI ANCHE –> Pedaggio autostrade, Di Maio: “Abolire i caselli”.