Alonso avverte: “Mi vedrete fare qualcosa senza precedenti”

0
263
(©Fernando Alonso Instagram)

F1 | Alonso avverte: “Mi vedrete fare qualcosa senza precedenti”

Dopo aver vinto in maniera gloriosa la 24 Ore di Daytona Fernando Alonso pensa al suo futuro. In effetti il Samurai non ha ancora svelato cosa farà nel suo primo anno da ex della F1, se non che fra qualche mese lo vedremo ancora ad Indianapolis.

Al momento il mio focus è sulla 500 Miglia, ma sto pensando anche di fare qualcosa di più, magari in diverse discipline“, ha confidato al New York Times. “Di qualunque avventura si tratti, non la intraprenderò se non con la certezza di essere competitivo e di avere una chance di vittoria. Per questo devo restare calmo e giocarmi con l’intelligenza la carta per il mio domani“.

Dovrò cercare le persone giuste, squadre valide e prepararmi a dovere. Il mio target è di fare qualcosa senza precedenti nella storia dell’automobilismo“, ha poi rilanciato. 

Imporsi oggi in una competizione non è cosa da tutti. In epoca moderna c’è molta specificità. In passato tutto era più aperto. Oggi qualsiasi serie è molto professionale e bisogna impegnarsi al 100% per avere successo e imparare il rispettivo stile di guida. Spero, comunque di potervi presto dare notizie su cosa farò, anche se già ho un’idea…”, ha concluso criptico.

Il ritorno nel Circus – Nell’attesa di avere news ufficiali, faremo affidamento sulle indiscrezioni. Secondo quando riportato dal quotidiano iberico Marca, l’asturiano avrebbe in programma di rientrare in F1 sebbene per una fugace prova. A quanto pare i vertici McLaren e lo stesso CEO Zak Brown lo avrebbero pregato di dare un contributo personale allo sviluppo della nuova MCL34 partecipando al pre-stagione del Montmelo. In pratica il 2 volte iridato dovrebbe apparire per metà giornata in una delle due sessioni di test invernali in programma a Barcellona (18-21/2 e 26/2- 1/3) per verificare la bontà del progetto 2019 e fornire eventuali dritte ad una squadra nelle mani del rookie Lando Norris e del giovane, ma più esperto Carlos Sainz.

Intanto in queste ore è avvenuta la prima accensione della vettura, la seconda motorizzata Renault, dopo il divorzio amaro dalla Honda avvenuto a fine 2017.

Nel 2018 il team di Woking ha chiuso il mondiale in 6° piazza tra i costruttori con un bottino di 62 punti.

Chiara Rainis