Un 2018 drammatico: in aumento le vittime sul lavoro

Operai a lavoro (Getty Images)

I dati riportati dall’INAIL sulle vittime del lavoro nel corso dell’anno 2018 hanno fatto registrare un aumento di oltre il 10%. Le morti bianche nello scorso anno sono 1133, 104 in più del 2017. Incrementate anche le denunce per infortuni. 

Ogni giorno le pagine dedicate alla cronaca nera dei quotidiani riportano casi di morte sul lavoro. Le morti bianche aumentano costantemente e, secondo i nuovi dati pubblicati dall’INAIL (Istituto nazionale Assicurazione Infortuni sul Lavoro), il numero di quelle registrate nello scorso anno è in crescita. Un drammatico incremento quello raccontato dall’analisi dell’istituto italiano che ha evidenziato che i caduti durante le attività lavorative nel corso del 2018 sono circa il 10 % in più rispetto all’anno precedente. Secondo lo studio anche gli infortuni hanno subito un leggero incremento di circa l’1%.

2018: in aumento le morti e gli infortuni sul lavoro

Nell’ anno appena conclusosi si è registrato un bilancio di 1133 morti sul lavoro, in media oltre tre vittime al giorno, e 641.261 denunce di infortunio. A riportare i seguenti dati è l‘INAIL (Istituto nazionale Assicurazione Infortuni sul Lavoro), che facendo un confronto con quelli dell’anno precedente evidenzia un drammatico aumento. Le vittime durante le attività lavorative nel corso del 2018 (1133) sono del 10,1% in più rispetto al 2017, quando il tragico bilancio parlava di 1029 morti, aumentati anche gli incidenti plurimi (9 in più del precedente anno). Anche le denunce di infortunio hanno subito un leggero aumento passando da 635.433 a 641.261, 5.828 in più che rappresentano un incremento dello 0,9%.

Dati non rincuoranti quelli pubblicati dall’INAIL che ha reso noto anche un incremento al 31 dicembre 2018 delle patologie derivanti dalla professione (+2,5%). Infine l’analisi ha riguardato il territorio italiano per verificare in quali regioni si sono registrate più vittime. Le zone del nostro Paese dove si è registrato un sensibile aumento sono state il Nord-Ovest (+ 47 casi mortali) e il Sud (+35). La regione che ha fatto segnare il maggior incremento di incidenti mortali durante lo svolgimento di attività professionali è la Campania, dove ci sono state 27 vittime in più rispetto al 2017. Il caso più eclatante durante l’anno appena trascorso è quello del crollo del ponte Morandi a Genova il 14 agosto 2018 dove 15 persone hanno perso la vita sul lavoro.