Valentino Rossi (Getty Images)

MotoGP | Valentino Rossi: “La prof disse che non avrei mai guadagnato con le moto”

Valentino Rossi non vede l’ora di cominciare la nuova stagione, però un po’ la sua mente è andata indietro durante l’intervista con Fabio Fazio. Il Dottore, infatti, ha raccontato un po’ di aneddoti legati alla propria infanzia e agli anni della scuola.

Ricordando i primi approcci alla moto il 46 ha dichiarato: “Per guidare l’Apecar ci vogliono 14 anni come lo scooter. Io l’ho avuta a 15 perché era freddo la mattina per andare a scuola. Io andavo a scuola da Tavullia a Pesaro e siccome non facevo mai in tempo a prendere la corriera perché mi dovevo alzare mezzora prima allora andavo con lo scooter”.

Se sei interessato a tutti gli aggiornamenti su Valentino Rossi CLICCA QUI

Gli inizi con l’Apecar e la scuola

Valentino Rossi ha poi proseguito: “All’inizio andavo con il motorino, poi visto che sentivo freddo Graziano allora penso di comprare un’Apecar. A scuola arrivavo spesso in ritardo e prendevo delle scuse sul traffico. La prima mini-moto, invece, nell’89 quindi credo avessi 10 anni. Arrivavano dal Giappone e andammo una volta a girare con Graziano e da lì ho cominciato”.

Il Dottore ha poi raccontato di un rapporto particolare con un’insegnante delle superiori: “Quest’anno al mio compleanno ci sono qui in Italia. La mia prof di Storia dell’arte non la vedo più, però al Liceo Linguistico di Pesaro ci sono andate le mie cugine. Una delle mie cugine è andata da lei però ha visto bene di non dirglielo che era mia cugina. Non avevo un gran rapporto con lei, Storia dell’arte non mi piaceva tanto e dissi che non mi interessava”.

Infine Valentino Rossi ha così completato il proprio racconto: “Lei l’ha presa male e da lì abbiamo avuto problemi e lei mi disse che non avrei mai guadagnato dei soldi con quelle moto lì. Lei è ancora abbastanza arrabbiata per questa cosa”.

Antonio Russo