La F1 presto di nuovo in vendita?

F1 griglia Stati Uniti 2018 (©Getty Images)

F1 | Il Circus presto di nuovo in vendita?

Si sta facendo largo sul web, ma è tutta da verificare, l’indiscrezione secondo cui la F1 potrebbe trovarsi nuovamente senza proprietario.

A riportare la voce il sito John Wall Street https://johnwallstreet.com/ secondo cui, dopo appena 3 anni di patrocinio del Circus dal momento dell’acquisto dalla mani di Bernie Ecclestone e della CVC, Liberty Media avrebbe deciso di gettare la spugna. Il motivo sarebbe da ritrovarsi nell’incapacità di aggiungere nuove gare al calendario, non fosse per il solo Vietnam, piuttosto che sponsor di peso e soprattutto fan di giovane età.

Come detto, questa chiacchiera va intesa come tale perché se in effetti i partner di rilievo tardano ad arrivare e i teenager attuali sembrano non avere nei piloti dei modelli da seguire, l’ente gestore del Grande Circo su quattro ruote, oltre ad annettere al calendario 2018 Hanoi, è già in trattativa con le Filippine, Miami e la Finlandia.

No allo show collettivo

In ogni caso, una sconfitta in queste ore Liberty Media l’ha rimediata. A quanto pare la premiata ditta Carey – Bratches – Brawn avrebbe domandato alle scuderie iscritte al prossimo campionato di organizzare un evento collettivo di presentazione delle monoposto, una sorta di ammucchiata con l’obiettivo di massimizzare l’esposizione mediatica dell’intera categoria

Come riportato da Auto Motor und Sport, davanti a questa proposta le squadre avrebbero risposto con un due di picche per due semplici motivazioni: la diminuzione dell’impatto per la singola scuderia e il pericolo di essere spiati da subito dalla concorrenza.

A questo proposito la prima vettura a mostrarsi al mondo sarà la Toro Rosso l’11 febbraio via web, mentre 24 ore dopo toccherà alla Renault. Il 13 febbraio sarà la volta della Racing Point ex Force India in un evento organizzato a Toronto e il giorno di San Valentino alla Mclaren MCL34, che come livrea non dovrebbe essere lontana da quella del 2018.

La Ferrari si farà vedere da Maranello il 15 febbraio e l’Alfa Romeo Sauber la scopriremo nella pit lane del Montmelo pochi minuti prima del via dei test invernali lunedì 18.

Infine, ancora non hanno definito la data fatidica Mercedes, Red Bull, Haas e Williams

Chiara Rainis